Pancia bassa in gravidanza: cause e cosa significa

Pancia bassa in gravidanza: quali sono le cause e cosa significa? Questa conformazione del pancione significa che il bebè è un maschio o una femmina oppure è sintomo di una gravidanza gemellare? Questi interrogativi sono solo apparentemente banali perché le donne in dolce attesa si pongono domande su ogni aspetto della gestazione.

da , il

    Pancia bassa in gravidanza: cause e cosa significa

    Pancia bassa in gravidanza: quali sono le cause e cosa significa? Questi interrogativi sono solo apparentemente banali perché le donne in dolce attesa si pongono domande su ogni aspetto della gestazione. Avere la pancia bassa è sintomo di una gravidanza gemellare? Significa che il bebè è un maschio o una femmina? Oppure questa particolare forma indica che la gravidanza volge al termine? Questi e altri interrogativi vengono posti solitamente al ginecologo; qualche indicazione si può fornire comunque alle future mamme che possono soffrire anche di dolori e fitte in questa zona dell’addome per tutta la gravidanza.

    Pancia bassa in gravidanza: cause

    Sono molte le credenze popolari che nel tempo si sono diffuse sul fatto di avere la pancia bassa in gravidanza. Ma, come riconoscerla? E’ normale avere la pancia bassa in gravidanza e quali ne sono le cause? Il fatto che il pancione della donna assuma questa particolare forma è del tutto normale. In questo caso la pancia è “bassa” proprio perché concentrata per lo più nella zona lombare della schiena. Essa, a differenza di quanto sostengono molte credenze popolari, non è indice del sesso del nascituro, né di gravidanza gemellare. L’altezza del pancione, piuttosto, è indice della vicinanza o lontananza del momento del parto. Questa particolare conformazione della pancia, infatti, dipende dal fatto che il bambino si è girato in posizione cefalica e quindi il parto è vicino. Va anche detto che nelle donne primipare (al primo parto) il pancione rimane alto per più tempo rispetto alle donne che hanno già avuto altre gravidanze. Per questo, in una donna primipara, la pancia potrebbe risultare bassa solo nelle quattro settimane antecedenti al parto. Quando la data del parto è vicina, comunque, la pancia scende al punto da crearsi lo spazio di una mano tra il pancione ed il seno. Insomma, la pancia bassa indica che siamo alla fine della gravidanza e che il momento del parto è vicino. Si tratta, comunque, di un’informazione da prendere con le pinze, che non sempre si traduce in realtà.

    Pancia bassa in gravidanza: dolori e fitte

    Chiarite le cause della pancia alta e della pancia bassa in gravidanza, vanno indagate anche quelle che possono determinare fitte e dolori al basso ventre. I crampi in questa zona, infatti, sono alquanto frequenti, ma non sempre devono preoccupare la futura mamma. Se, invece, si avvertono dei dolori fissi che durano più giorni, potrebbero essere spia di qualcosa di più importante. In altri casi, infine, la pancia in gravidanza può apparire particolarmente dura e anche in questo caso suscitare qualche preoccupazione. Per quanto riguarda i crampi lievi, possono essere determinati da stitichezza e gonfiore intestinale, disturbi molto frequenti nei nove mesi. Anche fare sesso in gravidanza può provocare la comparsa di piccole fitte. Non c’è comunque da preoccuparsi eccessivamente. Ancora, piccoli dolori al basso ventre possono dipendere dalle contrazioni di Braxton-Hicks (che compaiono intorno alla 37esima settimana) e sono dovute semplicemente al fatto che l’utero si sta preparando al parto. Anche in questo caso non c’è da preoccuparsi. Se i crampi sono accompagnati da bruciore durante la minzione potrebbe trattarsi di cistite in gravidanza. In questo caso rivolgetevi al ginecologo per una cura appropriata. Se, infine, alle fitte o al dolore persistente si accompagnano perdite di sangue, recatevi subito al pronto soccorso e contattate il ginecologo perché potrebbe trattarsi di un aborto spontaneo.