Perdite da impianto: come sono, quando arrivano e quanto durano

da , il

    Perdite da impianto: come sono, quando arrivano e quanto durano

    Come sono, quando arrivano e quanto durano le perdite da impianto? Le perdite da impianto sono delle perdite di sangue che si verificano in corrispondenza del ciclo mestruale o qualche giorno prima di questo. Per questo, tali perdite possono essere scambiate con le mestruazioni. Si tratta, però, di perdite totalmente diverse che segnano l’inizio di una gravidanza, perché sono causate dal processo di impianto dell’ovulo nell’utero.

    Quando e perché si verificano le perdite da impianto

    Come anticipato, queste perdite di sangue si verificano in seguito all’annidamento dell’ovulo nell’utero e precisamente nell’endometrio. Per comprendere perché esse si verificano, occorre seguire e considerare tutto il percorso dell’ovulo dopo la fecondazione. L’ovulo fecondato, dopo circa 5 giorni, si sposta dalle tube fino all’utero ed è proprio qui che si annida e vi resta per tutto il periodo della gravidanza. Il “luogo” dove si annida l’ovulo è definito endometrio ed è una zona che presenta molti vasi sanguigni e capillari che, in seguito all’annidamento, possono rompersi e determinare il sanguinamento (perdite di lieve entità). Ma come sono queste perdite? Il colore è diverso rispetto a quello delle perdite da mestruazione? E quanto durano?

    Come riconoscere le perdite da impianto

    Il colore è sicuramente un elemento fondamentale per distinguere le perdite da impianto da quelle mestruali. Le perdite da impianto, infatti, hanno per lo più una colorazione chiara, che tende al rosaceo. Inoltre, in queste perdite, si possono notare spesso anche delle piccole macchie marroni. Ancora, il colore delle perdite da impianto, tende a diventare sempre più chiaro, fino a scomparire, a differenza delle mestruazioni, che iniziano in maniera lieve e poi diventano un vero e proprio flusso, più abbondante. Il fenomeno delle perdite da impianto non va confuso con lo spotting premestruale e quindi, se si ha qualche sospetto, è meglio sottoporsi ad un test di gravidanza.

    Quando compaiono le perdite da impianto

    Quando compaiono le perdite da impianto? Dopo quanti giorni dal concepimento? Di solito le perdite da impianto compaiono a distanza di una settimana dal momento in cui l’ovulo viene fecondato, tuttavia, ogni gravidanza è a sé e questo vale anche per la durata di queste perdite (variabile da uno o più giorni). Insomma, tutto è molto soggettivo. Da non trascurare il fatto che le perdite di sangue al di fuori del ciclo mestruale possono dipendere da altre ragioni, come l’alterazione del ciclo dovuta allo stress, l’assunzione della pillola anticoncezionale o un’eventuale infezione.