Pidocchi nei bambini: sintomi per riconoscerli e come eliminarli

da , il

    Pidocchi nei bambini: sintomi per riconoscerli e come eliminarli

    I sintomi dei pidocchi nei bambini sono diversi. Ma, come eliminarli? La diffusione dei pidocchi nei bambini è molto comune, soprattutto negli ambienti particolarmente affollati come le scuole. Nonostante quello che molti pensano, questi parassiti non si annidano in condizioni di sporcizia, ma sui capelli puliti, quindi nessuna colpa si può fare a chi ne è portatore. La prevenzione è, però, fondamentale e aiuta grandi e piccoli a tenerli alla larga.

    Come riconoscerli

    I sintomi dei pidocchi nei bambini sono gli stessi che riguardano gli adulti. I pidocchi sono piccoli parassiti di color bianco o grigio chiaro, che trovano il loro habitat ideale nel cuoio capelluto umano, dove sopravvivono fino a 30 giorni. Nel frattempo, si riproducono deponendo delle uova, anch’esse di color bianco. Per questo, sia i pidocchi che le uova, possono essere scambiati facilmente per forfora anche se, a differenza di quest’ultima, non vengono via facilmente, ma risultano più attaccati ai capelli e al cuoio capelluto. I sintomi tipici della loro presenza sono: prurito intenso, presenza di puntini bianchi o rossi e/o croste. Il contagio, come anticipato, riguarda anche i bambini che hanno i capelli puliti. Purtroppo, i piccoli parassiti si diffondono semplicemente con il contatto diretto. A scuola, per esempio, i più piccoli giocano vicini e vengono in contatto facilmente tra loro. Per questo, in questi e altri ambienti affollati, è possibile un contagio diffuso.

    Come eliminarli

    Eliminare i pidocchi dai capelli dei bambini è semplice, ma può richiedere un pò di pazienza. La terapia prevede per lo più l’uso di prodotti specifici, da acquistare, anche in farmacia, senza prescrizione medica. Comunque, meglio chiedere consiglio al pediatra sul tipo di shampoo o lozione da utilizzare. Tra i rimedi naturali, invece, l’olio di Neem e gli oli essenziali di timo, origano, lavanda o anice. Comunque, meglio proseguire la cura finchè i pidocchi non sono completamente scomparsi. Inoltre, sarebbe meglio evitare di scambiare spazzole o biancheria, per evitare il contagio anche in famiglia. I vestiti del piccolo, invece, vanno lavati in lavatrice a 60°, per sterilizzarli completamente. A scopo preventivo, infine, specie se i bambini vanno a scuola fin da piccoli, si possono utilizzare degli spray da acquistare in farmacia, per tenere alla larga i fastidiosi animaletti!