Quando togliere il pannolino di notte: consigli utili

da , il

    Quando togliere il pannolino di notte: consigli utili

    Capire quando sia il momento giusto per togliere il pannolino al proprio bambino non è cosa da poco, non ci sono regole, ogni bambino ha i suoi tempi, ce ne sono che non ne vogliono sapere di vivere senza e altri che invece fin da molto piccoli decidono di provare altro. Molto dipenderà anche dalle abitudini in casa, da se ci sono altri fratelli e da se il bambino frequenta o no l’asilo nido o la scuola dell’infanzia. Cosa ancora più difficile, dopo il primo passo, è capire quando togliere il pannolino anche durante la notte. Ecco qualche consiglio dopo il salto.

    In linea di massima i bambini tolgono il pannolino tra il secondo ed il terzo anno di età ma ci sono casi in cui questo può avvenire prima o anche dopo, se il bambino ha un fratello maggiore per esempio spesso lo vuole togliere prima, se va al nido magari viene aiutato ed abituato anche dalle educatrici a levare il pannolino. La cosa importante è sapere che non c’è una regola precisa e che il pannolino si può togliere a seguito di un po’ di osservazione. Starà alle persone che seguono il bambino cercare di capire quando il bambino sarà pronto a togliere il pannolino.

    Inizialmente si toglierà durante la giornata e magari durante la stagione estiva, stagione in cui i cambi saranno molto più semplici quindi in genere si consiglia di provare durante l’estate. In un secondo momento, quando il pannolino sarà stato definitivamente tolto durante il giorno, allora si proverà a toglierlo anche durante la notte.

    Durante il giorno non sarà complicato, il bambino sarà sveglio e dopo un po’ di volte dovrebbe riuscire a capire che la pipì bagna e che basterebbe farla nel gabinetto. Per togliere il pannolino durante la notte invece ci vuole un po’ più di tempo, il bambino dormirà quindi anche voi dovrete prender qualche accorgimento per facilitargli la cosa.

    Ecco alcune semplici regole che potrete seguire per rendere più semplice la grande conquista che farà il vostro bambino e che non renderà la vostra vita troppo complicata ;)!

    • Durante le ultime ore del pomeriggio evitare di far assumere troppo liquidi al bambino;
    • Prima di andare a nanna fategli prendere l’abitudine di fare la pipì, anche se non la farà capirà che è lì che la dovrà fare anche di notte;
    • Mettete sotto il lenzuolo del bambino un salva materasso traspirante;
    • Mettete al bambino un pigiama semplice da cambiare in caso di pipì durante la notte.

    Non solo sarà molto importante prepararsi a questa nuova avventura ma bisognerà anche sapere come comportarsi se, durante la sperimentazione, il bimbo farà più di notte. E’ inutile dire che i bambini non fanno pipì per dispetto nel letto, fino ad una certa età e quando ancora non saranno abituati non sono in grado di bloccare coscientemente lo stimolo di fare più, capita quindi che esca e non se ne renderà neanche conto. In questi casi non bisognerà arrabbiarsi assolutamente, non bisognerà farlo sentire in colpa anzi sarebbe meglio cambiarlo con serenità come se fosse la cosa più normale del mondo. Lui sentirà il bagnato addosso e la sensazione non sarà gradevole, lasciamolo evolvere da solo. Durante la notte se non si sveglierà cercate di cambiarlo con delicatezza per non farlo svegliare.

    Il tutto durerà massimo un paio di mesi, vedrete che come sempre con amore, tanta pazienza ed un po’ di buon umore si riuscirà a superare anche questa.