Svezzamento a sei mesi, ma c’è chi dichiara quattro

da , il

    Svezzamento a sei mesi, ma c’è chi dichiara quattro

    Le mamme del mondo se qualcuno chiede loro a che età hanno svezzato i loro pargoli rispondono tutte assieme e con estrema determinazione a sei, ovviamente, ora sedetevi e leggete con calma perchè gli scienziati ne hanno proposta un’altra. Un nuovo studio scientifico dell’Università di Londra, Institute of Child Health, ha dichiarato che i bambini dovrebbero venire svezzati a partire dai quattro mesi. La notizia si pone in netto contrasto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità che da sempre suggerisce lo svezzamento dopo i sei mesi. Che confusione.

    Ma se si trattasse solo dei quattro o sei mesi a un certo punto ogni mamma si confronta con il suo pediatra e prende una decisione anche in base alle esigenze del piccolo, invece a quanto pare la ricerca sostiene che e l’attesa fino a sei mesi può aumentare il rischio di allergie e di carenza di ferro. Dopo aver dato questa nuova news in campo di svezzamento gli studiosi sottolineano che nei paesi in via di sviluppo è comunque meglio aspettare i sei mesi causa scarso igiene.

    I ricercatori concordano sul fatto che l’allattamento al seno è l’opzione più sana per l’alimentazione del bambino, almeno su questo vanno d’accordo, e raccomandano l’allattamento esclusivo fino ad almeno quattro mesi. Dopo i quattro mesi mamma dovrebbe iniziare lo svezzamento, aggiungendo che comunque è compito di mamma capire quando è il momento.

    Per le allergie dei bambini sinceramente non saprei, ma dalla mia poca esperienza sapevo che il ferro viene dato tramite il latte materno, così come la maggior parte degli anticorpi necessari, avete mai notato che mentre la donna allatta il piccolo non si prende nemmeno il raffreddore, mentre una volta svezzato iniziano i dolori?

    Nel 2001 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato l’allattamento al seno per i primi sei mesi. Questo consiglio era basato su una revisione di un gran numero di studi condotti in tutto il mondo. Ora il nuovo studio, e non è il primo, suggerisce che quanto fatto fino ad oggi non è il miglior consiglio per i bambini dei paesi occidentali.

    Ma non occorre aspettare le ricerche scientifiche, solo il 35% dei paesi europei consigliano l’allattamento fino ai sei mesi, tra cui l’Italia, in America e nella maggior parte dell’Europa raccomandano fino ai quattro mesi. Allora, che cosa dovrebbero fare le mamme? A mio parere munirsi di buon senso e di fiducia verso le loro intuizioni, una mamma sa, e lasciamo pure che loro, gli scienziati, si scannino pure, anche perchè nessuno consiglia di togliere completamente il latte materno una volta svezzato il pargolo, il cambio deve essere graduale, e sarà il corpo di mamma a un certo punto a non avere più latte e lo stesso bambino a preferire il biscotto.