Ecco chi saranno gli invitati alle nozze di William e Kate

da , il

    Ecco chi saranno gli invitati alle nozze di William e Kate

    La lista degli invitati al matrimonio dell’anno verrà resa nota da Buckingham Palace soltanto poco prima delle nozze di William e Kate. Teste coronate, sì, ma nessun presidente o politico che non sia britannico, ammessi vari ex fidanzati degli sposi. Ma in realtà la lista ufficiale dei presenti è ancora segreta e Buckingham Palace non la renderà pubblica fino all’ultimo. Pare però che un cronista del Sun, il tabloid londinese specializzato in scoop sulla casa reale, sia riuscito, a darci un’occhiata, e così i nomi di molti, non di tutti i 1900 invitati alle nozze del secolo, ora siano noti. L’abbazia di Westminster ospiterà in definitiva cinquanta capi di Stato e teste coronate, tutti i leader politici britannici, l’intero corpo diplomatico, un bel po’ di vip dello show-business e dello sport, mezza dozzina di ex fidanzati di William e Kate e lo zio di lei, nonostante sia pieno di tatuaggi e abbia una reputazione piuttosto turbolenta.

    Anche la ragazza che fa coppia con il principe Harry, Chelsy Davy, sarà presente al matrimonio: segno che forse si sono rimessi insieme sul serio, e che anche lui è pronto a seguire le orme del fratello verso l’altare. Infine ci saranno solo tre italiani, nessuno dei quali appartenente ai Savoia, dinastia un po’ snobbata dai Windsor.

    La lista si apre con gli invitati scelti direttamente dalla regina: inviti quasi d’obbligo, ovvero i regnanti nonchè ex regnanti decaduti con cui Elisabetta II ha formali relazioni da sovrano a sovrano. Saranno presenti per l’occasione il principe di Abu Dhabi, l’Aga Khan, la regina Sofia e il principe della Corona Felipe di Spagna, il principe del Bahrein, il sultano del Brunei, il re e la regina di Bulgaria, la regina di Danimarca, il re e la regina di Grecia, lo sceicco del Kuwait, il principe di Lesotho, il gran duca di Lussemburgo, il re e la regina di Malesia, il principe Alberto di Monaco, la principessa Salma del Marocco, il principe Frisor d’Olanda, il re e la regina di Norvegia, l’emiro del Qatar, proprietario dei grandi magazzini Harrods a svariati grattacieli, il re e la regina di Romania, il principe Abdulaziz di Arabia Saudita, il re di Swaziland, la principessa di Thailandia, il re di Tonga, la principessa Victoria di Svezia, il principe Alessandro di Jugoslavia. L’unico che non ha risposto all’invito di Sua Maestà è re Sihamoni di Cambogia, ma questo perchè, nel 1963 suo padre re Sihanouk rifiutò l’invito al matrimonio della principessa Alessandra in quanto gli dissero che non avrebbe avuto una guardia d’onore all’aeroporto e non avrebbe potuto soggiornare a Buckingham Palace.

    Sarà invece presente in massa il mondo politico britannico: il primo ministro David Cameron con la moglie Samatha, il vice-premier Nick Clegg con consorte, il ministro del Tesoro George Osborne e quello degli Esteri William Hague, più altri membri del governo e i capi delle forze armate. Non mancherà Ed Miliband, leader del partito laburista e capo dell’opposizione. E ci sarà ovviamente anche l’arcivescovo di Canterbury, Rowan William: sull’altare, a celebrare il matrimonio.

    I vip includono David e Victoria Beckham, l’allenatore campione del mondo di rugby Clive Woodward, l’attore Rowan Atkinson, meglio noto come Mr. Bean, il regista Guy Ritchie, ex marito di Madonna. I genitori della sposa hanno invitato 358 loro parenti e amici, inclusi il macellaio e il gestore del pub del paesino del Berkshire in cui vivono. William ha invitato naturalmente lo zio, il conte di Spencer, fratello di Diana, che ai funerali di Lady D lesse un’orazione funebre che suonava come un atto d’accusa verso i Windsor ma che è rimasto in buoni rapporti col nipote. Ci sarà anche la designer d’alta moda di origine brasiliana Daniella Helayel, a conferma delle indiscrezioni secondo cui sia stata lei a confezionare l’abito da sposa per Kate.

    Infine, gli italiani. Soltanto tre: l’ambasciatore d’Italia a Londra, Giorgio Economides; il marchese Vittorio Frescobaldi; e il conte Paolo Filo della Torre, a lungo corrispondente da Londra di Repubblica e tuttora nostro collaboratore. Forse un quarto: secondo indiscrezioni dell’ultima ora potrebbe essere stato invitato anche lo stilista Valentino. Nessun Savoia, invece, e nemmeno nessuno dei loro cugini, gli Aosta. Sarà invece presente Carlo di Borbone, Gran Maestro dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio e formalmente pretendente al trono delle Due Sicilie, insieme alla moglie Camilla Crociani.