Matrimoni gay, verso apertura dei luoghi di culto in Gb

da , il

    Matrimoni gay, verso apertura dei luoghi di culto in Gb

    Buone notizie per le coppie omosessuali giungono dal Regno Unito. Ci sono concrete possibilità per gay e lesbiche di poter celebrare la loro unione nei luoghi di culto che fino a questo momento gli erano stati preclusi.

    Il governo britannico, infatti, già la prossima settimana, potrebbe varare una riforma volta a revocare l’attuale divieto di svolgere cerimonie per le unioni civili tra omosessuali in chiesa.

    Come in Olanda, dove adesso è possibile celebrare matrimoni omosessuali nelle sinagoghe, luogo di culto ebraico, anche nel Regno Unito alcuni luoghi di culto potrebbero aprire alle unioni fra persone dello stesso sesso.

    A darne notizia sono le prime pagine di oggi di alcuni importanti tabloid inglesi come il Telegraph e il Sunday Times. Queste cerimonie, secondo il piano che verrà annunciato dal ministro per le pari opportunità Lynne Featherston, potranno contenere elementi religiosi – scrive il Telegraph - come inni e letture di brani della Bibbia e potranno essere officiate da preti o altre figure religiose.

    Attualmente per le unioni civili fra omosessuali, che in Inghilterra sono state introdotte nel 2005, è previsto uno svolgimento totalmente laico. Elementi religiosi come letture tratte dalle Sacre Scritture o inni religiosi non sono assolutamente contemplati pur essendo garantiti alle coppie ‘civili’ gli stessi identici diritti delle coppie etero sposate con matrimoni religiosi.

    La Chiesa d’Inghilterra ha già fatto sapere che non autorizzerà cerimonie simili nei propri edifici religiosi probabilmente perché come la chiesa cattolica ritiene i matrimoni fra omosessuali ‘una delle minacce più insidiose’ alla società. Allora, ecco che arrivano altri gruppi religiosi – come ad esempio quacqueri, protestanti unitari, ebrei Liberali britannici ecc. che si dicono disponibili ad ospitare queste cerimonie nei propri luoghi di culto. Recentemente a cambiare idea sui matrimoni tra persone dello stesso sesso è stato lo stesso Elton John, che si è messo a raccogliere fondi a loro favore. Il cantante che si è sempre dichiarato formalmente contrario alle nozze gay di recente ha affermato: ‘È ridicolo che io possa stare con il mio compagno per 17 anni, che abbiamo un figlio, ma che non possiamo sposarci‘. Speriamo se ne rendano presto conto anche tutti gli altri!