Ripensamenti sul matrimonio. A chi non verrebbero?

da , il

    Ripensamenti sul matrimonio. A chi non verrebbero?

    Una coppia di sposi felici, fiori, sorrisi di parenti e amici, chicchi di riso che cadono come neve bianca sulle teste dei due innamorati e il classico urlo di gioia Viva gli sposi! questo è uno dei giorni più belli di una coppia: quello in cui la loro unione diventa finalmente realtà! Il matrimonio è un passo importante nella vita di una coppia ma ricordiamo che è anche una grossa responsabilità. Infatti già solo alle porte del giorno decisivo, i promessi sposi risentiranno eccome dello stress che comporta questo evento: tra i preparativi, gli inviti, i fiori, i vestiti, la chiesa, il ristorante e chi più ne ha più ne metta. Insomma, la vita di chi si prepara al grande passo non è proprio delle più facili e spesso la tensione far venire i nervi a fior di pelle.

    E poi, eccoli, che spuntano inevitabilmente loro: i ripensamenti, i dubbi, le incognite senza risposta, le paure. A chi non verrebbero? Temuti da ogni sposo e sposa che si rispetti, questi si presentano puntualmente settimane, giorni, ore e persino pochi minuti prima della data stabilita. Pensieri temporanei, diranno gli amici, pura realtà dicono invece le persone che vedono il giorno del matrimonio avvicinarsi giorno dopo giorno.

    Ma diciamolo una volta per tutte: ma sarebbe anormale il contrario! così come è altrettanto normale il fatto che, per quanto amici e parenti cerchino di convincervi che state facendo la cosa giusta, voi proprio non vi riuscite a convincere. Per questo motivo, visto il tentativo inutile delle persone care, ecco qualche piccolo consiglio che potrete seguire per arrivare all’altare più sereni e per potervi godere a pieno il vostro giorno:

    •Ormai tutto è pronto, il tempo è agli sgoccioli e voi convivete giornalmente con l’ansia che qualcosa possa andare storto. Ma anche questo fa parte dei grandi timori degli sposi. Per esorcizzare questa paura, potremo dedicare un paio di giorni della settimana precedente le nozze alle prove generali: indossando gli abiti, truccandovi, provando la camminata, l’auto che vi porterà davanti alla chiesa o al comune, provando il discorso che dovrete fare e persino, magari con un amico, a stare davanti all’altare e a vedere che effetto che fa.

    •con uno o due amici molto intimi proviamo a fare una piccola recita, fingendo di essere di fronte al sacerdote o l’ufficiale di stato. Questo, tra un’immancabile risata ed un’altra, ci aiuterà certamente a smorzare la tensione e a vivere meglio il grande passo vedendolo come un momento felice e spensierato.

    Dedichiamoci a qualcosa di rilassante e che, contemporaneamente, ci aiuti a pensare con chiarezza, ad esempio lo yoga. E’ perfetto per questo, così come dei massaggi, cure termali o una piccola fuga in montagna per passare una giornata da soli con gli amici. Questo rasserenerà il vostro animo e vi rilasserà la mente

    •Riguardo al matrimonio, uomini e donne hanno le identiche paure. Ora, un errore comune ad entrambi è quello di pensare che il matrimonio rappresenti un punto di arrivo quando in realtà il matrimonio è un inizio, è il principio di una nuova vita insieme; certo, nessuno può sapere se dopo il sì sarà tutto rose e fiori, ma almeno avrete al vostro fianco la persona che amate e questo vi basterà. Un consiglio: siate positivi!

    •E’ la notte prima delle nozze. L’addio al nubilato è già stato fatto qualche sera prima, per evitare di arrivare all’altare con mal di testa e borse sotto gli occhi. Cosa fare allora? A dormire non ci riuscite perchè l’ansia è troppa. Invitiamo allora le amiche più care a casa nostra. Magari un bel pigiama-party non farà che toglierci ogni preoccupazione e ci regalerà mille risate.

    •Eccovi sulla soglia della chiesa. State per entrare. La cosa più difficile sarà posare il piede oltre la soglia: ma sappiate che una volta fatto, il resto sembrerà una passeggiata di salute. Allora fate un bel respiro, avanzate di un passo e come per magia tutte le ansie svaniranno e vi troverete di fianco al vostro futuro marito. Un sorriso, misto tra imbarazzo, emozioni varie ed amore basteranno a calmare ogni ansia.

    E il Sì, lo voglio, vi uscirà naturale dal cuore. A tutte voi, in bocca al lupo!