Scegliere le letture per il matrimonio: idee e consigli

da , il

    Scegliere le letture per il matrimonio: idee e consigli

    Scegliere le letture per il matrimonio non è un mero dettaglio dell’organizzazione del rito ma un modo che gli sposi hanno a disposizione per personalizzare la cerimonia. Per questo motivi i parroci solitamente accettano ben volentieri che siano i futuri sposi a scegliere personalmente le letture che meglio rispecchiano il loro pensiero.

    Non tutte le giovani coppie prima delle nozze però conoscono bene i testi religiosi per poter fare una scelta personale: oggi vi proponiamo una selezione di alcuni stralci del Vangelo, della Bibbia e di altri testi religiosi inerenti al tema delle nozze. Un paragrafo a parte dedicheremo inoltre alla scelta delle letture per il matrimonio civile: in questo caso le parole, sebbene prive di riferimenti religiosi, saranno comunque intense e tese a sottolineare l’importanza dell’unione tra due persone che si amano. Sono tutti testi bellissimi ma ovviamente ognuno di voi può fare la sua scelta in base alle parole che sente più sue.

    Il Cantico dei Cantici

    Ecco uno dei testi più gettonati dai novelli sposi per il libretto del matrimonio: un brano religioso che parla d’amore in maniera moderna. Vi proponiamo alcune righe tra le più significative:

    Mettimi come sigillo sul tuo cuore Come sigillo sul tuo braccio; perché forte come la morte è l’amore, tenace come gli inferi è la passione; le sue vampe son vampe di fuoco, una fiamma del Signore! Le grandi acque non possono spegnere l’amore né i fiumi travolgerlo. Se uno desse tutte le ricchezze della sua casa In cambio dell’amore Non ne avrebbe che dispregio.

    Letture da matrimonio tratte dal Vangelo

    Sono molti i brani dei 4 Vangeli che parlano dell’amore tra uomo e donna. Quelli che vi proponiamo di seguito sono tra i più significativi per la cerimonia del matrimonio presi dal Vangelo di Matteo:

    Dal Vangelo secondo Matteo 7, 21.24-25

    Costruì la sua casa sulla roccia.

    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia». Parola del Signore.

    Dal Vangelo secondo Matteo 18, 19-22

    Io sono in mezzo a voi

    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «In verità vi dico: se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro». Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette». Parola del Signore.

    Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 19, 3-6)

    Quello che Dio ha congiunto, l’uomo non separi. In quel tempo si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: «É lecito ad un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?». Ed egli rispose: «Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi». Parola del Signore Alleluia, alleluia Amatevi intensamente, di vero cuore, poiché siete stati rigenerati non da un seme corruttibile, ma immortale: dalla parola del Dio vivente. Alleluia

    Letture per matrimonio dai Salmi

    E chiudiamo la parentesi dedicata alle letture in Chiesa con alcuni estratti dei Salmi:

    Dal Salmo 102

    Rit. Il nostro Dio è grande nell’amore. Benedici il Signore, anima mia, quanto è in me benedica il suo santo nome. Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tanti suoi benefici. Rit. Buono e pietoso è il Signore, lento all’ira e grande nell’amore. Come un padre ha pietà dei suoi figli, così il Signore ha pietà di quanti lo temono. Rit. La grazia del Signore è da sempre, dura in eterno per quanti lo temono; la sua giustizia per i figli dei figli, per quanti custodiscono la sua alleanza. Rit.

    Dal Salmo 111

    Rit. Beato chi cammina nella legge del Signore. Beato l’uomo che teme il Signore e trova grande gioia nei suoi comandamenti. Potente sulla terra sarà la sua stirpe, la discendenza dei giusti sarà benedetta. Rit. Onore e ricchezza nella sua casa, la sua giustizia rimane per sempre. Spunta nelle tenebre come luce per i giusti, buono, misericordioso e giusto. Rit. Felice l’uomo pietoso che da in prestito, amministra i suoi beni con giustizia. Non temerà annunzio di sventura. Rit. Saldo è il suo cuore, confida nel Signore. Sicuro è il suo cuore, non teme, finché trionferà dei suoi nemici. Rit. Egli dona largamente ai poveri, la sua giustizia rimane per sempre, la sua potenza s’innalza nella gloria. Rit.

    Dal Salmo 44

    Rit: Sia con noi ogni giorno la bontà del nostro Dio. Effonde il mio cuore liete parole, io canto al re il mio poema. La mia lingua è stilo di scriba veloce. Rit. Tu sei il più bello tra i figli dell’uomo, sulle tue labbra è diffusa la grazia, ti ha benedetto Dio per sempre. Cingi, prode, la spada al tuo fianco, nello splendore della tua maestà ti arrida la sorte. Rit. Avanza per la verità, la mitezza e la giustizia. Ami la giustizia e l’empietà detesti: Dio, il tuo Dio ti ha consacrato. Rit. Ascolta, figlia, guarda, porgi l’orecchio, dimentica il tuo popolo e la casa di tuo padre; al re piacerà la tua bellezza. Egli è il tuo Signore: pròstrati a lui. Rit. Da Tiro vengono portando doni, i più ricchi del popolo cercano il tuo volto. La figlia del re è tutta splendore, gemme e tessuto d’oro è il suo vestito. Rit.

    Dal Salmo 120

    Rit. Veglia su di voi il Signore e vi protegge. Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l’aiuto? Il mio aiuto viene dal Signore, che ha fatto cielo e terra. Rit. Non lascerà vacillare il tuo piede, non si addormenterà il tuo custode. Non si addormenterà, non prenderà sonno, il custode d’Israele. Rit. Il Signore è il tuo custode, il Signore è come ombra che ti copre, e sta alla tua destra. Di giorno non ti colpirà il sole, né la luna di notte. Rit. Il Signore ti proteggerà da ogni male, egli proteggerà la tua vita. Il Signore veglierà su di te, quando esci e quando entri, da ora e per sempre. Rit.

    Letture per il matrimonio civile

    E chiudiamo con le letture consigliate per il matrimonio con rito civile. Molte spose temono che la cerimonia in Comune possa essere fredda e impersonale: la lettura di queste parole servirà sicuramente a dare un’atmosfera romantica e solenne al momento del giuramento.

    Sul matrimonio (da “Il Profeta” di Kahlil Gibran )

    Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre. Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni. E insieme nella silenziosa memoria di dio. Ma vi sia spazio nella vostra unione, E tra voi danzino i venti dei cieli. Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore: Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime. Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa. Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane. Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo, Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale. Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro, Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori. E siate uniti, ma non troppo vicini; Le colonne del tempio si ergono distanti, E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

    Due (Erri De Luca)

    Quando saremo due saremo veglia e sonno, affonderemo nella stessa polpa come il dente di latte e il suo secondo, saremo due come sono le acque, le dolci e le salate, come i cieli, del giorno e della notte, due come sono i piedi, gli occhi, i reni, come i tempi del battito i colpi del respiro. Quando saremo due non avremo metà Saremo un due che non si può dividere con niente. Quando saremo due, nessuno sarà uno, uno sarà l’uguale di nessuno e l’unità consisterà nel due. Quando saremo due cambierà nome pure l’universo diventerà diverso.

    Per te (E. E. Cummings)

    Il tuo cuore lo porto con me Lo porto nel mio Non me ne divido mai. Dove vado io, vieni anche tu, mia amata; qualsiasi cosa sia fatta da me, la fai anche tu, mia cara. Non temo il fato perchè il mio fato sei tu, mia dolce. Non voglio il mondo, perchè il mio, il più bello, il più vero sei tu. Questo è il nostro segreto profondo radice di tutte le radici germoglio di tutti i germogli e cielo dei cieli di un albero chiamato vita, che cresce più alto di quanto l’anima spera, e la mente nasconde., Questa è la meraviglia che le stelle separa. Il tuo cuore lo porto con me, lo porto nel mio.