Cosa indossare alla laurea

da , il

    Bel dilemma vero? Come vestirsi il giorno della laurea è un problema serio e reale, quanto il poco tempo (perché è sempre poco) per preparare la tesi del giorno fatale. Se è vero che l’abito non fa il monaco non ci porremmo questa domanda ma lo sappiamo tutte che questa in questa società tutto si basa sull’apparenza quindi scegliere attentamente l’abbigliamento e le scarpe che si devono indossare in uno dei giorni più importanti della nostra vita è davvero importante. Srotoliamo qualche consiglio su ciò che si può o non si può indossare nel giorno della discussione della tesi, vi aiuterò a scegliere qualche mise e dedicherò a voi, e anche a me, una piccola fotogallery con le offerte delle maison per questa stagione.

    Prima di tutto bisogna pensare che la laurea è un bellissimo giorno, un giorno in cui tutte le fatiche e gli ostacoli superati sono riconosciuti, le giornate e le nottate di studio andando avanti a suon di caffeina saranno terminate, le mattinate di luglio chiuse dentro la facoltà e a ferragosto lì a studiare per gli esami di settembre finalmente saranno finite. È il giorno dei riconoscimenti, si festeggia ma ciò non significa che vi dovete relegare in un abito da indossare solo in quell’ultima ora. Non è il giorno del vostro matrimonio, non è il momento di spendere, passatemi l’espressione, una barca di soldi per acquistare qualcosa che poi giacerà in fondo all’armadio.

    Ergo, primo consiglio: acquistate qualcosa che poi indosserete di nuovo!

    Tailleur e camicia bianca

    Di solito si indossa il tailleur, o almeno, così vi hanno sempre detto. Normalmente indossate il tailleur? Se lo fate va bene, vi è concesso ma se normalmente usate un abbigliamento più sportivo, ditemi, perché imporvelo proprio nel giorno della liberazione di tanta fatica? Sì, avete capito bene. Evitate il tailleur se normalmente non lo vestireste. Avete invece la mia approvazione in caso sceglieste di indossare una camicia bianca. È molto classica e si abbina a tutto. Se non volete correre il rischio di sbagliare puntate su questo passpartout e sarete sempre a cavallo.

    Vestiti da discoteca

    Ovviamente non vi sto consigliando di presentarvi dinanzi la commissione come se doveste andare in discoteca con un look anni ’70. No! Non fate pazzie ed evitate i colori fluo. Va bene non vestirsi in maniera troppo classica ma nemmeno come delle scatenate che ballano sul cubo!

    Non c’è bisogno di mettere in evidenza le parti del corpo più ‘calde’ come il seno, il sedere o far vedere troppo le gambe o addirittura l’ombelico. E lasciate a casa i top tempestati di paillettes!

    Jeans e scarpe

    I jeans vanno bene purché siano sobri, molto sobri. Ergo nessun modello délavé, strappato, scucito o spiegazzato. Il jeans deve essere lineare, con gamba dritta, per niente colorato; colori scuri e di certo non sbaglierete. E per carità, evitate i leggings!

    Parliamo di scarpe ora. Una cosa che sicuramente dovete mettere da parte per il giorno della laurea sono le sneakers. Come vi dicevo, erano (perché ormai è passato) perfette per fare giù e su per la facoltà ma nel giorno della vostra laurea serve rigorosamente un tacco. Cavolo, dopo anni con i piedi per terra non è affatto male gironzolare per la facoltà con qualche centimetro in più. Attenzione però, i tacchi non devono essere troppo alti. Un 10 cm vanno benissimo. Non iniziate a fare le eroine su tacchi vertiginosi, rischiereste di cadere nel ridicolo e, se il karma è sfavorevole, anche di cadere!

    Vi lascio con le immagini che ho selezionato per voi nella fotogallery, potrete trovare qualche spunto. Ad ogni modo, per qualsiasi dubbio o incertezza, ricordate che un tubino nero è sempre adatto in ogni occasione; un paio di decolletèes e gioielli minimal chiudono un look che è sempre perfetto.

    E se tutto questo ancora non vi basta scrivete un commento qui sotto, sarò felice di aiutarvi.

    In bocca al lupo a tutte!