Dolce & Gabbana borse e scarpe primavera estate 2011

da , il

    Pronte per l’anteprima dedicata a borse e scarpe di Dolce & Gabbana per la collezione primavera estate 2011? Sono state diffuse le prime immagini delle nuova collezione, possiamo finalmente sbirciare cosa ci riserveranno i due stilisti Stefano e Domenico. Si tratta di una linea dal fascino tipicamente italiano che si rifà al lavoro ad uncinetto tipico delle signore di paese che adorano confezionare su misura prodotti personalissimi. Tecniche sartoriali solite delle nonne, signore che preparavano la biancheria nuziale per le figlie che si apprestavano a sposarsi. Il colore predominante ovviamente è il bianco.

    La sfilata di Dolce & Gabbana per la Milano moda p/e 2011 è stato un vero successo e nel pubblico c’erano molte vip! Solito sfoggio delle stampe animalier ma a lasciare di stucco le fashion victims sono stati i capi lavorati a mano con tecnica uncinetto. Il bianco candido e lucente è la proposta di Domenico Dolce e Stefano Gabbana. Come già vi anticipavo, il motivo bianco lavorato a uncinetto era una pratica classica in terra siciliana, terra di tradizioni, quando la fanciulla di casa si apprestava a raggiungere l’altare.

    La it bag del marchio italiano Miss Sicily, questo inverno vestita di pelliccia, è anche’essa ricoperta di candore e persino la pochette è lavorata a mano con tecnica a uncinetto con medaglie a impreziosirla.

    Trovo davvero adorabili le calzature! I tacchi sono sempre altissimi con plateau veramente consistenti, tutti e due in legno. Persino gli zoccoli in stampa animalier sono impreziositi con lavori fatti a mano in bianco che rappresentano grossi fiori sui lati. Per le serate estive è comunque presente il nero, per chi preferisce aderire alla classicità di un colore che non è mai fuori moda.

    E’ una collezione davvero adorabile, prenderei tutto, ma se proprio dovessi scegliere una di queste fantastiche creazioni punterei tutto sui sandali open toe con tacco e plateau in legno e fiori lavorati sul lato esterno. E voi cosa scegliereste?