Guida moda: regole di base

da , il

    Al mattino apri l’armadio, lo guardi, lo guardi e lo guardi ancora. Lo osservi, cerchi di focalizzare bene il capo d’abbigliamento adatto e nella peggiore delle ipotesi afferri dei jeans, una maglia nera e un paio di stivali anonimi e scappi a prepararti perché hai già perso più della metà del tuo tempo a fissare tutti i tuoi vestiti come un’allocca! Diciamo basta! Basta a questa lunga e straziante attesa nella speranza che i capi di abbigliamento si combinino tra di loro e ci saltino addosso. È il momenti di darci delle regole, dimezzare il tempo di fronte l’armadio e uscire sempre al top! Ecco a voi le regole di base per essere sempre alla moda compostamente.

    Per essere alla moda, per evitare i più grandi sbagli di stile, per non cascare in gaffe di tendenze demodé ecco a voi qualche semplice regoletta da seguire con cura.

    Vestiti di moda

    Le nuove tendenze sono un must di una stagione, una sola. Possono perdurare per qualche mese in più e se la tendenza di afferma resterà in vita per qualche annetto, due o tre ma non di più. Quando la tendenza è estrema, prendete per esempio i jeggings, questa diventa più effimera, dura di meno. Che significa? A trend finito il capo va eliminato dall’armadio! Quindi cercate sempre di puntare su capi essenziali, acquistate certamente il capo must have di stagione ma non trascinatevelo negli anni.

    Abbigliamento nero

    Classico, raffinato, si abbina quasi a tutto anzi state sempre bene attente a come abbinare i colori e soprattutto snellisce! Non ditemi che non ci avevate pensato. In pratica è perfetto ma, c’è sempre un ma, non va usato unicamente. Se indossate un abito che lascia scoperte le gambe o le braccia o entrambe va anche bene indossare scarpe e borse in total black ma se invece vi coprite interamente cercate di spezzare il look funebre con qualcosa di colorato. Spesse volte sono gli accessori da soli a fare la differenza!

    Abbigliamento classico

    Sì, bene! Il classico non è mai un errore. Per classico intendiamo tutti quei capi che non possono mancare nell’armadio quindi camicia bianca avvitata, tubino nero, jeans, tailleur o completo di taglio classico e cappotto lineare. Questi sono i capi più classici che potete acquistare davvero ovunque, controllate sempre che vi stiano perfettamente bene e che dentro ognuno di essi vi sentiate a vostro agio. Anche qui c’è un ma. Non indossate solo abbigliamento classico altrimenti vi neutralizzerete; cercate sempre di personalizzare o spezzare, a piccole dosi però altrimenti rischierete di fare un pasticcio! Un passo alla volta.

    Sentirsi a proprio agio

    Di fronte allo specchio ci sarete voi e solo voi. Sarete il vostro primo giudice, la vostra prima sentenza. Pollice su o pollice giù, non esistono vie di mezzo. Se seguite queste semplici regolette sarà tutto più semplice e, quando vi guarderete allo specchio, noterete che sarete sempre apposto. Care mie cercate sempre di essere a vostro agio, è importante perché se non lo sarete non avrete risolto nulla. Non è bella una persona ben vestita ma imbronciata. Meglio un sorriso e un abbigliamento semplice che una mise d’incanto e un volto ingrugnito. Non vi pare?