Il tubino nero: a chi sta bene? [FOTO]

da , il

    Da Coco a Audrey: il tubino nero compie 80 anni

    Chiedersi a chi sta bene il tubino nero è normale per una moderna fashion victim. Questo capo d’abbigliamento adorato dalle donne di tutto il mondo e soprattutto dalle star che ci insegnano come sia facile indossarlo in tantissime occasioni diverse, ha una storia lunga alle spalle e un percorso di continua evoluzione non ancora terminato che lo vede protagonista da oltre 80 anni. L’abito nero più famoso del mondo ha segnato la storia della moda con il suo stile classico e senza stagione, diventando un passepartout irresistibile.

    A inventare il tubino nero, o come viene definito oltreoceano, il little black dress, è stata Madame Coco Chanel nel 1926. La celebre stilista, fondatrice negli anni ’20 della maison omonima, ancora oggi una delle più famose a livello mondiale per il suo stile senza tempo, realizzò all’epoca un abito in total black il cui scopo era essere elegante e portabile allo stesso tempo, mai si sarebbe immaginata che stava per segnare una pietra miliare nella storia della moda di questo secolo.

    A rendere il tubino famoso fu poi Audrey Hepburn, icona di stile come pochissime altre. Il famoso abito a tubino firmato Givenchy indossato durante le riprese del film “Colazione da Tiffany” fruttò all’attrice la fama di eroina del piccolo e grande schermo, e al vestito in tempi più recenti il titolo di abito più bello della storia del cinema. Come non essere d’accordo?

    D’allora il tubino nero è stato ripreso, reiterpretato, rivisitato e aggiornato di anno in anno in base alle ultime tendenze, diventando così il capo di punta nell’armadio di ogni fashion victim moderna, tanto che stando alle ultime statistiche il 97% delle donne ne possiede almeno uno. Ma a chi sta bene il tubino?

    Per la sua caratteristica di abito fasciante, il tubino di per sé è indicato per ogni tipo di silhouette. Le donne dal fisico magro e lineare vedranno valorizzate le loro curve grazie al mood minimal chic dell’abito, e se vogliono aggiungere un po’ di spessore alle loro linee potranno puntare su una giacca in coordinato, un blazer sfiancato in tinta o a contrasto.

    Le donne dal fisico curvy invece potranno optare per i nuovi modelli con peplum che nascono molto bene i fianchi larghi e i chili di troppo, mentre la parte superiore del tubino più aderente mette in evidenza le curve e la linea sinuosa del bacino. Il tubino è un abito adatto a tantissime situazioni: le versioni più classiche con collo tondo e pochi inserti lungo la figura sono particolarmente indicate per le occasioni lavorative, mentre le varianti con ricami in pizzo, scollatura più profonda e gonna corta sono l’ideale per un’uscita galante.

    Ogni modello può essere poi personalizzato con gli accessori giusti, basta sapere come abbinare i gioielli al vestito e anche la versione più retrò può tornare a essere di tendenza. Qual è il tubino perfetto per voi?