Tendenze Autunno Inverno 2015-2016, i must have da Milano Moda Donna [FOTO]

da , il

    Le sfilate di Milano Moda Donna per l’Autunno/Inverno 2015-2016 si preparano a lanciare diktat molto grintosi per la prossima stagione fredda. Le maison italiane più amate dalle star di tutto il mondo portano in passerella abiti e coordinati tra i più belli visti in queste prime tre settimane di sfilate, look in cui grandi protagonisti sono la pelliccia, e un po’ a sorpresa, i colori pastello più intensi.

    Dopo aver lanciato tendenze davvero fashion in occasione della sfilate di Milano Moda Donna Primavera/Estate 2015, le griffe adorate dalle donne di tutto il mondo dimostrano ancora una volta che il livello artigianale e la maestria dei brand made in Italy sono unici nel loro genere.

    Miuccia Prada definisce la sua proposta “una collezione molto femminile, giocata sulla realtà e l’apparenza, su ciò che è vero e su ciò che è finto”. La linea invernale comprende tailleur in tweed in stile mannish, minidress a vita alta dalla forma a tunica in pieno stile anni ’60 o con gonna baloon a tulipano, il tutto in nuances pastello molto vivaci. Grandi protagonisti a Milano sono i maxi coat, cappotti oversize che hanno trovato interpretazioni caratteristiche in tutte le collezioni: Max Mara li vuole in forme più classiche e in toni neutri e scuri molto eleganti, Gucci investe sulla pelliccia, Fendi preferisce uno stile bon ton dagli echi anni ’20.

    La griffe sotto la direzione creativa del kaiser della moda Karl Lagerfeld, porta in scena forme strutturate, abiti e completi con gonne dai pannelli sovrapposti, camicie indossate con gilet di pelle rigida e tubini dagli inserti in visone in coordinato con stivaletti dalla zeppa scultura interamente rivestiti in pelliccia. Stampe colorate e tocchi di marsala sulla passerella di Just Cavalli ed Emporio Armani, deciso color block per i look in stile anni ’80 di Moschino, pelliccia colorata e outfit in pelle nera verniciata per Philipp Plein.

    Costume National si affida al fascino senza tempo del total black, adattato ad abiti, tailleur e coordinati con capi in pelle, mentre Fausto Puglisi preferisce abiti scultura in color block alternati a look in total leather più grintosi. Creazioni più eteree e abiti effetto nudo si fanno notare sulle passerelle di Alberta Ferretti e Francesco Scognamiglio, mentre Luisa Beccaria propone look in stile parigino con baschi in coordinato su abiti a balze e pencil skirt in velluto in toni scuri quali il nero e il grigio.

    Qual è stata la sfilata più bella a Milano Moda Donna Autunno/Inverno 2015-2016?