Bagno turco: benefici e controindicazioni

Bagno turco: benefici e controindicazioni
da in Benessere, Salute, Spa, Stress, bagno turco
Ultimo aggiornamento:
    Bagno turco: benefici e controindicazioni

    Il bagno turco ha diversi benefici e poche controindicazioni, a patto che si seguano alcuni semplici accorgimenti quando si decide di farlo. Si tratta, comunque, di un antichissimo metodo di purificazione del corpo; esso infatti permette l’espulsione naturale delle tossine accumulate. Tutto merito del vapore che favorisce anche la circolazione del sangue e aiuta a combattere lo stress. Insomma, il bagno turco è un vero e proprio toccasana per il benessere e la rigenerazione del corpo e della mente. Ma, quali sono gli altri benefici e le altre controindicazioni?

    Il bagno turco ha numerosissimi effetti benefici sia sulla psiche che sul corpo. Esso permette, anzitutto, di combattere lo stress e alleviare la tensione naturalmente. Anche la bellezza della pelle trae giovamento dal bagno turco perchè il vapore dilata i pori e, quindi, permette l’eliminazione delle impurità in eccesso. Il risultato? Pelle purificata e più luminosa. Ancora, il bagno turco attiva la circolazione, regola la pressione e previene i disturbi respiratori. Il bagno turco, quindi, è perfetto anche per prevenire i malanni di stagione, come l’influenza ed il raffreddore. Ancora, il bgno turco aiuta a combattere l’insonnia, le tensioni muscolari e i dolori reumatici. Per godere di tutti questi effetti benefici, però, è necessario fare il bagno turco seguendo tutti gli accorgimenti del caso e, soprattutto, alternando al vapore dei getti di acqua fredda.

    Per non incorrere in controindicazioni ed effetti collaterali, il bagno turco va eseguito rispettando tutti gli accorgimenti consigliati dagli esperti.

    Va premesso che la temperatura del bagno turco è generalmente molto elevata e varia dai 20 ai 50 gradi. Proprio per la notevole temperatura dei locali, è consigliabile alternare al vapore dei getti di acqua fredda. E’ proprio il calore che può avere effetti collaterali sul corpo; quando, ad esempio, si avvertono le tempie pulsare si dovrebbe uscire dal bagno turco e rinfrescarsi con l’acqua fredda. Il tempo limite da rispettare per stare all’interno del bagno turco, invece, sono 20 minuti. Durante il trattamento, poi, è consigliabile restare sdraiati, mentre dopo il bagno turco si raccomanda di reintegrare i liquidi persi con la sudorazione. Al di à di questi accorgimenti, non ci sono molte controindicazioni legate al bagno turco. Tuttavia, se si soffre di problemi cardiovascolari (compresi la pressione alta e bassa), sarebbe bene eseguire una visita medica e chiedere consiglio allo specialista prima di sottoporsi al trattamento.

    Scopri anche le proprietà della sauna!

    493

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereSaluteSpaStressbagno turco
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI