Come abbinare i cibi per non ingrassare: consigli pratici

da , il

    Come abbinare i cibi per non ingrassare: consigli pratici

    Come abbinare i cibi per non ingrassare? I consigli pratici che permettono di dimagrire e restare in forma sono tanti! Sembrerà strano a dirsi, ma anche gli abbinamenti tra i vari alimenti sono fondamentali per dimagrire; alcuni cibi in associazione, infatti, rallentano il metabolismo o, magari, comportano un maggiore accumulo di grassi e zuccheri nell’organismo. Non è fantascienza, ma scienza e molte diete moderne vengono messe a punto considerando anche questi fattori. Non solo, abbinando correttamente i cibi tra loro, si riescono ad evitare altri fastidi, come il gonfiore addominale e l’accumulo di scorie e tossine. Come fare, dunque?

    Come abbinare le proteine

    Per prima cosa vanno considerati gli abbinamenti da evitare, quindi i cibi che non vanno associati all’interno dello stesso pasto. In primis, non andrebbero mai associati tra loro cibi che contengono per lo più proteine, ad esempio due tipi diversi di carne. Questo perché essi richiedono tempi digestivi diversi che, quindi, rallentano in generale tutto il processo. Non solo, le proteine non andrebbero mai abbinate con i carboidrati perché questa associazione aumenta l’acidità nello stomaco.

    Come abbinare carboidrati e latticini

    Per ragioni simili a quelle esposte in precedenza non andrebbero mai abbinati due diversi tipi di carboidrati e i latticini con il latte. La prima associazione è da sconsigliarsi perché se si assumono troppe calorie nello stesso pasto si rischia di ingrassare più facilmente, mentre la seconda è da evitare perché, anche in questo caso, si assiste ad un rallentamento della digestione.

    Come abbinare le verdure

    Per mantenersi in forma e dimagrire mangiando i cibi giusti, invece, si raccomandano alcune associazioni che non hanno effetti negativi sulla digestione. Di conseguenza, non favoriscono l’aumento di peso e l’accumulo di scorie e tossine. Nell’ambito di uno stesso pasto, dunque, andranno associati alcuni alimenti particolari. In primis, possono abbinarsi i carboidrati con le verdure; questo perché così facendo non si hanno rallentamenti nella digestione. Ugualmente efficace l’abbinamento tra proteine e verdure (una bistecca con dei fagiolini piuttosto che con dell’insalata) perché questo tipo di associazione non aumenta l’acidità di stomaco e quindi non rallenta i processi digestivi. Infine, si consiglia l’abbinamento grassi/verdure perché con questa associazione si riducono i problemi legati all’assorbimento dei primi.

    Come abbinare i legumi

    E’ altrettanto raccomandabile abbinare i carboidrati (specie quelli integrali) con i legumi perché questa associazione non crea problemi di assorbimento a livello intestinale. Sì, quindi, a un buon piatto di pasta con le lenticchie o i fagioli. La proporzione consigliata è di 2/3 di carboidrati e 1/3 di legumi.

    Come abbinare la frutta

    Per quanto riguarda la frutta, invece, si raccomanda di consumarla lontano dai pasti e preferibilmente da sola, in modo da evitare un’eccessiva fermentazione gastrica degli zuccheri in essa contenuti.