Dieta di primavera: tempo di pulizie anche per l’organismo

da , il

    La primavera è finalmente arrivata: perché non iniziare subito a lavorare per la prova costume della prossima stagione invece di ridursi a giugno a doversi sottoporre a diete lampo poco sicure e non durature? Oggi vi proponiamo una dieta di primavera equilibrata (circa 1400 calorie giornaliere) che permette di perdere 3 kg in un mese.

    L’arrivo delle belle giornate vi aiuterà ad abbinare ad una sana alimentazione un po’ di attività fisica. Insomma è arrivato il momento di uscire dal letargo e di scrollarsi un po’ del torpore invernale di dosso.

    Tempo di pulizie di primavera non solo in casa e in ufficio ma anche per il nostro organismo: è ora di iniziare ad eliminare le tossine accumulate in inverno. E’ chiaro peraltro che nella stagione fredda il nostro fisico richieda cibi più calorici e proteici.

    Dieta di primavera: i cibi favoriti

    L’ingrediente base del menù dei prossimi giorni saranno i cereali, soprattutto se integrali. Il giusto apporto di fibre infatti aiuta a riequilibrare l’attività intestinale. Una pulizia fondamentale per il nostro organismo.

    Anche tra le verdure scegliete quelle con proprietà depurative, come il carciofo, il radicchio, le carote e i ravanelli, che offrono anche un buon apporto di vitamina C.

    Tra i frutti promosse le fragole che sono diuretiche e, in maniera moderata, anche le ciliegie che, come i frutti rossi in generale, hanno effetti lassativi. Frutta ammessa a volontà anche come spuntino spezza fame. Anche i kiwi sono alleati della linea e del benessere.

    Fondamentale bere molti liquidi: acqua in primis ma anche tisane e infusi. In media andrebbero introdotti 2 litri di liquidi al giorno.

    Dieta di primavera: menù tipo

    - Colazione

    Yogurt magro con cereali integrali e una tazza di thè verde senza zucchero. Un frutto si stagione a metà giornata; oppure una spremuta d’arancia e 3 biscotti integrali.

    - Pranzo

    80 grammi di riso o pasta integrale con verdure o con pomodoro fresco ed olio d’oliva e un petto di pollo ai ferri con verdure bollite o insalata (condita con un cucchiaino d’olio e limone); oppure, per chi è costretta a mangiare davanti alla scrivania, un panino integrale con tonno al naturale e pomodoro o con melanzane grigliate e sottiletta.

    - Cena

    Zuppa di verdure e farro o passato di legumi e verdure bollite a volontà; oppure una frittata o un uovo sodo e insalata; oppure un filetto di merluzzo al vapore con insalata. Macedonia di frutta di stagione condita con limone e non zuccherata.

    Prima di andare a dormire una tisana al finocchio senza zucchero.