Dieta per ferragosto: consigli per mantenere la linea

da , il

    Dieta per ferragosto: consigli per mantenere la linea

    Dopo un’estate passata a prestare estrema attenzione alla forma fisica, questi giorni rappresentano il picco della stagione; sono gli ultimi botti, e devono essere i migliori. Ma si sa, la dieta per ferragosto è sempre scandita da alimenti e bevande poco salutari. Cosa fare, allora, per divertirsi e al tempo stesso non perdere la linea? Nessuno vuol arrivare, dopo mesi di sacrifici, con la pancia gonfia che sporge dal costume o con il pantalone che si allaccia solo se distesi sul letto. È importante divertirsi, ma al tempo stesso regolarsi in alcuni eccessi.

    Dieta di ferragosto in città

    Non tutti vanno in ferie ad agosto, o comunque nella settimana di ferragosto, per cui c’è chi decide di passare il 15 in città, per evitare doppi spostamenti e code per un solo giorno. Benissimo, anche per loro ci sono feste organizzate, magari in circoli privati, ville con piscina, ecc. Purtroppo, non andando al mare in agosto, si tende ad avere meno attenzione per il fisico, visto che si sta vestiti la maggior parte del tempo.

    Mancano ancora due giorni, sono pochi, ma qualcosa si può fare: ad esempio, evitate pasta e pane, sostituendoli con riso, verdure e frutta, niente dolci, molta acqua e non alcol e bibite gassate. Per cena preferite della carne bianca scondita accompagnata da insalata. Questa vita è dura, ma almeno è solo di un giorno e mezzo. A ferragosto, poi, potrete lasciarvi andare.

    Dieta di ferragosto al mare

    Qui cambia tutto, visto che probabilmente il fisico lo state curando già da mesi. Vien da sé che dovete continuare sulla vostra strada, ma in previsione delle bevute e delle mangiate di quel giorno, cercate di anticipare un po’ di lavoro e lasciate da parte bevande gassate e zuccherate e la pasta. Vi rifarete tra un paio di giorni! Visto che siete in spiaggia, approfittatene per praticare tanta attività fisica, dal beach volley al fitness in acqua, a lunghe passeggiate. Andate al mare a pranzo, in modo da evitare la tentazione di pranzi luculliani seduti a tavola.

    Dieta di ferragosto in montagna

    Molti scelgono la frescura della montagna per uno dei giorni più caldi dell’anno. Qui la situazione linea è molto meno pressante, ma non dimenticate che si organizzano gite al lago, dove di giorno il costume è d’obbligo: la montagna mette fame, ma in queste ultime 36 ore cercate di evitare gli invitanti formaggi, salumi e piatti di cacciagione. Ne avrete quanti volete dal 16 agosto! Adesso concentratevi sul consumo di carne senza condimenti, formaggi freschi e leggeri come la ricotta di mucca, cereali a colazione e bevete tanta acqua fresca!

    Chiudiamo con una raccomandazione importantissima: ovunque siate, ricordate che il consumo di alcol deve essere consapevole, a causa del caldo e soprattutto delle dinamiche di folla; non fate il bagno se avete mangiato e bevuto in abbondanza, non mettetevi in macchina e nemmeno in barca!