Fitness 2011: le tendenze per lo sport dell’anno prossimo in palestra.. e fuori

da , il

    Fitness 2011: le tendenze per lo sport dell’anno prossimo in palestra.. e fuori

    Fitness 2011: cosa porterà l’anno nuovo tra le tendende più hot in palestra? Una ricerca a livello internazionale ha preso in considerazione quali sport abbiamo amato nel 2010 e che attività preferiremo intraprendere l’anno prossimo per il nostro benessere psicofisico. Novità? In calo le preferenze verso il personal trainer, che forse anche a causa della crisi sembra diventare complice di una spesa superflua. Sembra in calo anche l’amatissimo pilates, da anni sulla cresta dell’onda grazie alla passione per questa disciplina da parte di tantissime celebrities dello showbiz hollywoodiano. Invece cresce la voglia di stare bene e vivere lo sport come un’occasione per curare se stessi: in palestra.. e fuori.

    L’American College of Sport Medicine, autorità mondiale in fatto di fisiologia e clinica dell’esercizio fisico, ha inviato una serie di questionari in giro per il mondo, consultando oltre 2mila esperti tra personal trainer, allenatori, ricercatori universitari, medici sportivi e produttori di macchine per le palestre.

    E’ stata stilata una classifica di tutte le attività sportive destinate ad aver maggior successo durante il prossimo anno.

    Il Pilates continua ad essere vincente in Italia, anche se in altri Paesi, quali gli Stati Uniti, ormai il trend sta colando a picco in nome di nuove rivoluzioni della forma.

    In calo anche il personal trainer insieme alle macchine per l’allenamento muscolare, mentre mostrano una netta crescita i programmi di fitness dedicati agli anziani, ma anche le iscrizioni ai corsi di yoga.

    Sono in aumento anche i programmi di fitness legati al mondo del lavoro: in alcuni Paesi i lavoratori che seguono corsi ed attività psicomotorie possono godere di speciali privilegi. Immutata rispetto agli anni scorsi la richiesta di personale preparato.

    L’American College of Sport Medicine nell’ambito della ricerca ha lanciato la campagna Exercise is medicine, perché l’esercizio fisico è la prima medicina per la salute.

    Dall’indagine emerge che si vuole stare bene ed esercitare il fisico, ma si cerca anche divertimento, occasioni per il relax e lo stare bene, sciogliendo lo stress accumulatosi tra famiglia e lavoro nell’adrenalina.

    I dati mostrano la ricerca di attività che facciano bene al fisico, ma nondimeno allo spirito: box, arti marziali e yoga prendono piede.

    E in Italia? Su tutti vince la sana, vecchia, economica corsa: correre o camminare, magari in maniera veloce, permette di affrontare con poco costo una sana attività fisica che contribuisce a distendere lo spirito e consente a tutti di ritagliare un piccolo momento nella giornata per un tuffo al parco o in un’area verde vicino a casa.

    In definitiva quello che dobbiamo aspettarci dal 2011 è un fitness con la tendenza a non dimenticare che abbiamo bisogno di ridere, sorridere, correre in pieno verso la vita: mens sana in corpore sano, come insegnò tanto tempo fa una saggezza ancora attuale.