I rimedi per il mal di pancia

da , il

    I rimedi per il mal di pancia

    Il mal di pancia è in assoluto uno dei disturbi più frequenti in tutta la popolazione, ad ogni età. Questo accade perché con tale definizione si intende un dolore all’addome, al basso ventre o anche mal di stomaco, che può avere le cause più disparate e a volte anche impensate. Chiaramente ci occupiamo di dolori alla pancia che possono essere lievi o se non altro passeggeri, riconducibili ad una problematica semplice e di facile rimedio. Ma vediamo meglio nel dettaglio.

    Cause

    Un mal di pancia forte o lieve a seconda dei casi, può essere provocato da colite, da un’infezione che determina anche vomito e diarrea (è il caso più frequente del mal di pancia nei bambini, insieme all’intolleranza alimentare, come nel caso del fruttosio), e per le donne dal ciclo mestruale (o dall’ovulazione). Non bisogna poi dimenticare i casi di meteorismo, di stitichezza, di indigestione. Anche la sindrome del colon irritabile può provocare questa sintomatologia e più in generale lo stress. Se il dolore non passa in breve tempo, o è particolarmente violento, è chiaro che bisognerà fare degli accertamenti diagnostici perché questo disturbo può essere provocato, seppur in casi più rari, anche da malattie serie, come una disfunzione a livello epatico (del fegato), una colica biliare, infiammazione del pancreas, o nella peggiore delle ipotesi un tumore.

    Stile di vita e alimentazione

    Naturalmente i rimedi sono strettamente correlati alle cause che provocano tale disturbo. Di certo buona norma è sempre adottare uno stile di vita ed un’alimentazione salutare: cibi non eccessivamente grassi ed in quantità adeguate, con un minimo di attività motoria quotidiana, terranno lontano il mal di pancia legato alle abbuffate, alla cattiva digestione o anche alla stipsi. Se invece è dovuto ad intolleranza alimentare (celiachia, intolleranza al lattosio, ecc) basterà optare per gli alimenti giusti. Vanno inoltre evitati quei cibi che provocano aria nella pancia (legumi) o bruciore di stomaco (pomodori ad esempio), le bevande gassate, il fumo di sigaretta, oltre che l’abuso di alcuni farmaci o comunque il loro utilizzo senza una protezione gastrica.

    Rimedi

    Se il dolore alla pancia è provocato dal ciclo mestruale, si può optare per una camomilla, una borsa d’acqua calda da applicare sull’addome, o addirittura a medicinali specifici: dipende dall’intensità. In altri casi la causa scatenante può essere un’infezione batterica (quando ci sono anche vomito e diarrea): a questo punto è indicato spesso l’uso di antibiotici, ma che possono anche peggiorare la situazione se non si presta attenzione a riequilibrare la flora intestinale. Per la stitichezza, va evitato il costante uso dei lassativi, a favore di una dieta specifica e l’idratazione adeguata. Anche lo stress può provocare tensione addominale e quindi dolore: perché non provare con un corso di yoga?

    In gravidanza

    Anche in questo periodo i dolori addominali sono frequenti, ma non bisogna spaventarsi: un reflusso gastrico o tutte le problematiche sopra indicate possono essere sentite come accentuate. Ciò non toglie che il mal di pancia se si protrae troppo a lungo o è particolarmente violento durante la gestazione, non va trascurato, va comunicato al medico: può essere sintomo di gravidanza extrauterina, parto pretermine, aborto spontaneo.