Le otturazioni al piombo e al mercurio sono pericolose?

da , il

    Le otturazioni al piombo e al mercurio sono pericolose?

    Le otturazioni al piombo e al mercurio sono pericolose? Quando il dentista cura una carie ai denti può utilizzare (e questo avveniva soprattutto in passato) un composto metallico, contenete per il 50% mercurio e per il resto altri metalli (argento, rame e zinco). Questa lega si definisce in gergo più tecnico “amalgama” ed è impiegata da circa 160 anni per le otturazioni dentali, perchè pratica, economica e molto resistente. Ma, quali rischi legati all’uso di questi materiali?

    Il mercurio è tossico?

    Il mercurio è stato classificato come il più tossico tra i metalli e ben più dannoso dell’arsenico. Insomma, si tratta di una sostanza da sempre considerata molto pericolosa per l’organismo. Proprio per questo, è iniziato un ampio dibattito circa la dannosità e gli eventuali problemi, che le otturazioni dentali in amalgama possono comportare. Vero è che, secondo l’odontoiatria ufficiale, non ci sarebbe alcun rischio particolare per la salute. Infatti, le otturazioni fatte di questa lega, una volta applicate, non rilascerebbero più mercurio. Alcuni studi, però, sembrano andare nella direzione opposta e confermerebbero, invece, la possibilità di una progressiva corrosione dell’otturazione, con conseguente rilascio di mercurio nell’organismo. In particolare, il pericoloso metallo, si sprigionerebbe nel cavo orale sotto forma di vapori, specie in concomitanza della masticazione o di altri stimoli, come lo spazzolamento o l’acidità tipica di alcuni cibi e bevande. Sembra che, secondo una ricerca condotta su portatori di otturazioni in amalgama, i vapori di mercurio sprigionati durante la masticazione si innalzerebbero di ben quindici volte, rispetto alla norma. Secondo un altro studio ci sarebbe, poi, una stretta correlazione tra la sclerosi multipla e l’utilizzo di questa particolare lega per curare le carie. Questi studi sono stati condotti per lo più negli Stati Uniti e sembrano, dunque, insieme ad altri, confermare la tossicità di queste otturazioni. Tuttavia, ad oggi, la quasi totalità delle associazioni di dentisti, tra cui l’ADA (American Dental Association), continuano a sostenere la non pericolosità delle otturazioni al mercurio. Per questo, anche in Italia, questa lega non è tra i materiali illegali e può essere ancora utilizzata.

    Togliere le otturazioni al mercurio

    Come togliere le otturazioni al mercurio? La rimozione è assolutamente possibile. Ovviamente, questa deve essere eseguita da un dentista e deve essere fatta con particolare scrupolo. Diversamente, infatti, è possibile, che proprio durante l’operazione di rimozione della lega, si verifichi un maggiore rilascio di mercurio. Per evitare di dover ricorrere alle otturazioni, comunque, si consiglia di osservare tutte le regole di prevenzione e di cura della propria igiene orale, per evitare la formazione di fastidiose carie ai denti.