Niaouli: proprietà e controindicazioni

Niaouli: proprietà e controindicazioni
da in Benessere, Consigli salute, Rimedi Naturali, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Niaouli: proprietà e controindicazioni

    Il niaouli ha diverse proprietà e poche controindicazioni. Originario dell’Australia, il niaouli è un albero sempreverde con foglie appuntite e fiori gialli che si riuniscono a formare un’infiorescenza a forma di spiga. Dalla pianta si ricava, in particolare, un olio essenziale che ha numerose proprietà benefiche. Tra queste, quelle espettoranti, antispasmodiche, antisettiche e vermifughe. Questo olio, quindi, può essere utile in caso di tosse e catarro, ma anche contro la sinusite. Insomma, si tratta di un ottimo rimedio naturale per combattere anche i malanni di stagione. Ma, quali sono le altre proprietà e gli altri benefici?

    Dalle foglie e dai rametti della pianta di niaouli, con il metodo della distillazione, si ricava l’olio essenziale, un liquido dal colore giallo paglierino e dal profumo intenso. Le proprietà di questo olio sono diverse: antispasmodiche, antisettiche, espettoranti e vermifughe. Per questo l’olio essenziale di niaouli può essere usato, anzitutto, per combattere la sinusite. In questo caso, per sfruttarne tutti i benefici, mettete una dozzina di gocce di olio di niaouli in una bacinella d’acqua bollente. A questo punto copritevi il capo con un asciugamano e respirate, finché l’acqua non sprigionerà più vapore. In alternativa, utilizzate l’olio essenziale di niaouli in caso di tosse. Per curarla, mettete 15 gocce di questo olio in 200 ml di olio di mandorle dolci e utilizzate questa miscela per fare un massaggio sul petto, tre volte al giorno. In caso di acne, invece, mettete una dozzina di gocce in 200 ml di acqua distillata e fate degli impacchi quotidianamente, per almeno un quarto d’ora.

    Infine, utilizzate l’olio di niaouli per lenire il fastidio delle punture di insetto. In questo caso vi basterà mettere due o tre gocce di olio su un batuffolo di ovatta bagnato e tenerlo sulla puntura finché non si sarà attenuato il bruciore.

    L’olio essenziale di niaouli ha una tossicità molto bassa, quindi non ci sono particolari controindicazioni o effetti collaterali legati alla sua assunzione. Tuttavia, in alcuni casi, potrebbero aversi delle reazioni allergiche con eventuali eruzioni cutanee. Per questo, prima di mettere l’olio essenziale sulla pelle o di utilizzarlo per i suffumigi, si consiglia di utilizzarne una piccola quantità. Meglio fare attenzione anche all’assunzione per via orale nell’ipotesi in cui si stiano assumendo già altri farmaci; in questo caso meglio chiedere prima al medico. Meglio evitare, infine, l’utilizzo di questo olio nei bambini molto piccoli.

    Scopri anche tutte le proprietà dell’olio essenziale di rosmarino!

    525

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereConsigli saluteRimedi NaturaliSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI