Ritenzione idrica: i rimedi naturali ed omeopatici

da , il

    Ritenzione idrica: i rimedi naturali ed omeopatici

    I rimedi naturali ed omeopatici contro la ritenzione idrica esistono e sono diversi. La ritenzione idrica è un disturbo molto comune, che interessa soprattutto le donne. Le cause possono essere diverse; dalla disfunzione cardiaca o renale, alle forme allergiche, ma molto più spesso essa è dovuta ad uno stile di vita sbagliato e ad un’alimentazione scorretta. Intervenire su questi fattori è quindi determinante per limitare o risolvere il problema.

    Cos’è

    La ritenzione idrica non è altro che, come suggerisce il nome stesso, la tendenza dell’organismo a trattenere liquidi. Questi, finiscono con l’accumularsi soprattutto in alcune zone: gambe, cosce, glutei e addome. Se abbiamo il dubbio di soffrire di ritenzione idrica, basterà un semplice esame del peso specifico delle urine per verificarlo. Tra i sintomi più comuni, comunque, sicuramente: il gonfiore, dell’addome, delle caviglie e dei piedi, ma anche la buccia d’arancia, il mal di testa e la difficoltà nella respirazione. Ma, cosa fare per risolvere il problema, una volta riscontrati i sintomi?

    Rimedi naturali

    Modificare il proprio stile di vita in questi casi è fondamentale. No al fumo di sigaretta, all’assunzione di grandi quantità di sale (e di tutti gli alimenti che ne contengono come le conserve e gli insaccati) e all’abuso di alcool e farmaci. Tra i rimedi naturali più efficaci, anche l’attività fisica, in particolare il noto e le passeggiate. Per quanto riguarda la dieta, invece, è bene combattere la stitichezza (qualora se ne soffra); per farlo, basta aumentare l’apporto di fibre, contenute nella frutta e nella verdura. Tra questi, meglio preferire quelli ricchi di vitamina C, come le arance, i kiwi, i peperoni, i broccoli, il cavolo e il prezzemolo. Ottime anche le tisane drenanti, depurative e snellenti, che aiutano ad eliminare le tossine e i liquidi in eccesso. Contro la ritenzione idrica, poi, a differenza di quanto si possa pensare, si consiglia anche di consumare tanta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno) e liquidi in genere (tranne le bevande zuccherate e quelle gassate). Ciò si spiega col fatto che, in realtà, la ritenzione idrica è un meccanismo di difesa dell’organismo, che scatta quando questo si trova in deficit di liquidi o in eccesso di sostanze dannose.

    Rimedi omeopatici

    Tra i rimedi omeopatici e fitoterapici contro la ritenzione idrica: la cumarina, il fucus, la pilosella e la centella asiatica. Tutte queste erbe aiutano a stimolare il metabolismo e la diuresi, ma anche a riattivare il sistema linfatico.