Sbalzi ormonali femminili: sintomi e cause

da , il

    Sbalzi ormonali femminili

    I sintomi e le cause degli sbalzi ormonali femminili sono diversi. Si tratta sicuramente di uno dei fastidi più conosciuti e sofferti dalle donne di tutte le età; possono essere legati a cambiamenti fisiologici come la menopausa e la gravidanza, ma le cause che li determinano possono essere anche altre. In ogni caso, spesso non c’è troppo da preoccuparsi, perchè lo stesso ciclo mestruale provoca i classici squilibri ormonali che ogni donna conosce. Ma quali sono le altre cause che determinano gli sbalzi ormonali femminili? E quali sono i loro sintomi?

    COME SI COMBATTONO GLI SBALZI D’UMORE?

    Gli ormoni

    Ogni ormone prodotto da diverse ghiandole del nostro corpo è responsabile di alcune funzioni particolari. Nelle donne, l’ormone fondamentale è l’estrogeno, che è un ormone sessuale primario. Esso accelera il metabolismo, riduce la massa muscolare, aiuta la formazione delle caratteristiche sessuali secondarie, incrementa i depositi di grasso, aumenta la libido e promuove la crescita e la formazione dell’utero. Una sua carenza può provocare: mestruazioni irregolari, mancanza di mestruazioni, mancanza di libido, infertilità e menopausa precoce. Il progesterone invece, è l’ormone responsabile per la preparazione dell’utero per l’impianto dell’ovulo fecondato, mentre il testosterone è l’ormone sessuale primario maschile, ed è presente anche nell’organismo femminile con la funzione di incrementare la libido sessuale.

    I sintomi degli sbalzi ormonali

    Tra i sintomi delle fluttuazioni ormonali c’è sicuramente l’insonnia. Molte donne avranno infatti già notato che faticano di più ad addormentarsi in prossimità del ciclo mestruale. Tutta colpa del progesterone, che cala bruscamente proprio in prossimità delle mestruazioni, nonché dopo il parto. Altri sintomi spesso legati agli squilibri ormonali sono:

    - disturbi digestivi che portano ad una digestione è più lenta e difficoltosa

    - stanchezza cronica, che può essere legata anche ad uno squilibrio degli ormoni tiroidei

    - aumento di peso

    - mal di testa

    - secchezza vaginale

    - vampate di calore, soprattutto notturne

    - problemi di pelle, con la presenza di acne dovuta ad una iper produzione di ormoni maschili

    - sbalzi d’umore.

    Le cause degli sbalzi ormonali

    Cosa provoca gli sbalzi ormonali femminili? A determinare gli squilibri ormonali nelle donne sono sicuramente: il ciclo mestruale, la gravidanza e la menopausa. Ci sono però altre patologie che possono generare questo fastidio, e i sintomi ad esso collegati. Tra le malattie che provocano fluttuazioni degli ormoni vanno annoverate: il diabete, il cancro, e i problemi dell’apparato urinario.

    I rimedi per gli sbalzi ormonali

    Per regolare i livelli degli ormoni sessuali può essere utile agire sulla patologia che li determina. In altri casi, il ginecologo può valutare una terapia ormonale, con la prescrizione della pillola contraccettiva.