Stress da rientro con effetto jet lag dopo le vacanze: ecco i consigli

da , il

    Stress da rientro con effetto jet lag dopo le vacanze: ecco i consigli

    Il rientro al lavoro è sempre un argomento annoso da affrontare, tanto più che ora un gruppo di ricerca ha individuato l’insorgenza in molti gruppi di persone di una forma di stress da rientro con effetto jet lag dopo le vacanze di Natale. Cenoni apocalittici, vacanze, tempo libero per se stessi da trascorrere facendo attività che amiamo o piccole sorprese in posti nuovi con amici e famiglia possono rendere il ritorno alla routine ancora più difficile. Ma è proprio obbligatorio tornare? Ecco qualche consiglio per tornare all’esistenza di tutti i giorni senza tristezza, migliorando la solita routine con qualche idea ritrovata durante le feste.

    Affrontare lo stress in maniera positiva è importante per ritornare alle attività quotidiane con un sorriso e magari provare a mantenere le buone abitudini conquistate durante il Natale.

    Secondo quanto individuato da alcuni ricercatori lo stress da rientro con effetto jet lag può causare sintomi tra i più vari, che vanno da una stanchezza diffusa a irritabilità, disturbi del sonno, tachicardia, sudorazione eccessiva.

    Lo stress da rientro colpisce un italiano su due: dopo il riposo delle vacanze, insieme al divertimento, il tempo libero, le attività delle ferie, il rientro alla solita vita sembra ancora più duro.

    Lo studio è stato condotto da ricercatori britannici dell’Università del Surrey e ha analizzato un gruppo di persone prima e dopo le vacanze natalizie riscontrando sintomi tipici del jet-lag, che si possono prolungare anche per due o più settimane dal rientro.

    ‘Come se attraversassimo due fusi orari’ ha spiegato la cronobiologa inglese Victoria Revell parlando del social jet lag come della sovrapposizione tra due tempi, quello della quotidianità e quello delle vacanze, che possono scardinare i ritmi del nostro orologio biologico.

    Per evitare lo stress da rientro con effetto jet lag cercate di tornare al lavoro senza dimenticare il pizzico di quiete conquistato durante le vacanze: se l’atmosfera delle ferie vi ha permesso di riscoprire un senso del tempo da vivere in maggiori serenità e lentezza fatene un monito per il 2011. Certamente nella normale giornata lavorativa la clessidra corre veloce, ma provate a organizzare di nuovo un caffé con le amiche, una pizza con il partner o i nonni, un pomeriggio alle terme o in libreria per voi stesse. Posticipare l’appuntamento con i panni da stirare o un lavoro potrebbe permettervi di affrontare il dovere con un pizzico di piacere in più, con meno ansia per la velocità e più qualità.

    Durante le vacanze si riposa di più e si pensa maggiormente al proprio benessere: cogliete l’inizio dell’anno per scegliere di praticare un’attività fisica, una danza o una nuotata in piscina, anche solo una volta alla settimana, per attivare il vostro corpo e andare a dormire presto, dopo una scarica di adrenalina.

    Scrivete i vostri obiettivi per il prossimo anno: costituirà un’ottima occasione per focalizzare i vostri desideri e necessità per il nuovo anno.

    Durante il Natale avete visto persone che non frequentavate da molto? Una volta al mese provate a organizzare una cena casalinga, con amici o parenti e tanti giochi di società, perfetti per trascorrere un pomeriggio o una serata diverse dal solito, tra chiacchiere rilassanti.

    Se durante le feste avete visitato luoghi nuovi, non perdete l’abitudine al viaggio: grazie ai numerosi voli low cost potrete effettuare piccole incursioni tra capitali e città nuove tutte da scoprire in un week end.

    E la dieta? Dopo l’epoca delle grandi cene per evitare lo stress da rientro con effetto jet lag curate l’alimentazione con un cibo fresco e naturale, tanta acqua e verdure, limitando zuccheri, dolci e alcol. Buon rientro!