Poesie d’amore brevi e famose d’autore

poesie amore

Ecco delle poesie d’amore brevi e famose d’autore che potrebbero tornarvi utili per inviare un sms unico. Non è semplice trovare delle poesie brevi da inviare con un messaggio ma noi ci abbiamo provato e di seguito riportiamo le più belle poesie d’amore romantiche brevi: da Giuseppe Ungaretti, l’ermetico per eccellenza, alle poesie d’amore brevi di poeti famosi come Neruda e Alda Merini.

Poesie d’amore brevi: le più famose d’autore

Ecco alcune delle poesie corte famose più belle di sempre, non solo italiane ma anche in francese, in spagnolo e in inglese.

  • Stella… di Giuseppe Ungaretti

    Stella, mia unica stella
    Nella povertà della notte,sola,
    Per me, solo, rifulgi,
    Nella mia solitudine rifulgi,
    Ma, per me, Stella
    Che mai non finirai d’illuminare
    Un tempo ti è concesso troppo breve,
    Mi elargisci una luce
    Che la disperazione in me
    Non fa che acuire.

  • Amor Eterno di Gustavo Adolfo Bécquer

    Podrá nublarse el sol eternamente;
    Podrá secarse en un instante el mar;
    Podrá romperse el eje de la tierra
    Como un débil cristal.
    ¡Todo sucederá!
    Podrá la muerte
    cubrirme con su fúnebre crespón;
    pero jamás en mí podrá apagarse
    la llama de tu amor
     

    Potrà per sempre offuscarsi il sole;
    Potrà essere asciugato in un istante il mare;
    È possibile interrompere l’asse della terra
    Come un cristallo debole.
    Tutto accadrà!
    Potrà la morte
    coprirmi con il suo velo funebre;
    ma non si potrà mai spegnere
    la fiamma del tuo amore

  • Romeo e Giulietta di William Shakespeare (scena del balcone)

    Romeo: But soft! What light through yonder window breaks? It is the East, and Juliet is the sun! Arise, fair sun, and kill the envious moon Who is already sick and pale with grief That thou her maid art far more fair than she. Be not her maid, since she is envious. Her vestal livery is but sick and green, And none but fools do wear it. Cast it off. It is my lady! O, it is my love! O, that she knew she were! 

    Romeo: Silenzio! Quale luce irrompe da quella finestra lassù?
    È l’oriente, e Giulietta è il sole.
    Sorgi, vivido sole, e uccidi l’invidiosa luna,
    malata già e pallida di pena
    perché tu, sua ancella, di tanto la superi in bellezza.
    Non essere la sua ancella, poiché la luna è invidiosa.
    Il suo manto di vestale è già di un verde smorto,
    e soltanto i pazzi lo indosano. Gettalo via.
    È la mia donna; oh, è il mio amore!
    se soltanto sapesse di esserlo…

  • Paris at night di Jacques Prévert

    Trois allumettes une à une allumées dans la nuit
    La première pour voir ton visage tout entier
    La seconde pour voir tes yeux
    La dernière pour voir ta bouche
    Et l’obscuritè tout entière pour me rappeler tout cela
    En te serrant dans mes bras.
     

    Tre fiammiferi accesi uno per uno nella notte
    Il primo per vederti tutto il viso
    Il secondo per vederti gli occhi
    L’ultimo per vedere la tua bocca
    E tutto il buio per ricordarmi queste cose
    Mentre ti stringo fra le braccia.

    Il più bello dei mari di Nazim Hikmet

    Il più bello dei mari
    è quello che non navigammo.
    Il più bello dei nostri figli
    non è ancora cresciuto.
    I più belli dei nostri giorni
    non li abbiamo ancora vissuti.
    E quello
    che vorrei dirti di più bello
    non te l’ho ancora detto.

Poesie d’amore brevi per lei

Ed ecco alcune poesie per lei e delle brevi poesie d’amore per il matrimonio.

  • Nuda sei semplice (Cento sonetti d’amore, XXVII) di Pablo Neruda

    Nuda sei semplice come una delle tue mani,
    liscia, terrestre, minima, rotonda, trasparente,
    hai linee di luna, strade di mela,
    nuda sei sottile come il grano nudo.
    Nuda sei azzurra come la notte a Cuba,
    hai rampicanti e stelle nei tuoi capelli,
    nuda sei enorme e gialla
    come l’estate in una chiesa d’oro.
    Nuda sei piccola come una delle tue unghie,
    curva, sottile, rosea finché nasce il giorno
    e t’addentri nel sotterraneo del mondo.
    come in una lunga galleria di vestiti e di lavori:
    la tua chiarezza si spegne, si veste, si sfoglia
    e di nuovo torna a essere una mano nuda.

  • Lei è vicino al mio cuore di Rabindranath Tagore

    Lei è vicino al mio cuore
    come fiore di campo alla terra:
    mi è dolce come è dolce il sonno
    per le stanche membra.
    Il mio amore per lei è la mia vita
    che scorre nella sua pienezza,
    come un fiume gonfio in autunno,
    fluente con sereno abbandono.
    I miei canti si confondono al mio amore,
    come il mormorio d’un ruscello,
    che canta con tutte le sue onde
    e tutte le sue correnti.
    Se possedessi il cielo con tutte le sue stelle,
    e il mondo con le sue infinite ricchezze,
    chiederei ancora di più;
    ma sarei pago dal più infimo cantuccio
    di questa terra, se lei fosse mia.

  • Ho scelto te di S. Lawrence

    Nel silenzio della notte
    io ho scelto te.
    Nello splendore del firmamento,
    io ho scelto te.
    Nell’incanto dell’aurora,
    io ho scelto te.
    Nelle bufere più tormentose,
    io ho scelto te.
    Nell’arsura più arida,
    io ho scelto te.
    Nella buona e nella cattiva sorte,
    io ho scelto te.
    Nella gìoia e nel dolore,
    io ho scelto te.
    Nel cuore del mio cuore,
    io ho scelto te.

Poesie d’amore brevi per lui

Ecco delle poesie d’amore brevi in rima e non solo, da dedicare a lui, incluse delle brevi poesie d’amore in napoletano.

  • Fra le mie dita tenevo un gioiello di Emily Dickinson

    Fra le mie dita tenevo un gioiello
    Quando mi addormentai.
    La giornata era calda, era tedioso il vento
    E dissi ‘Durerà’.

    Sgridai al risveglio le dita inconsapevoli
    La gemma era sparita.
    Ora solo un ricordo di ametista
    A me rimane.

  • Ieri sera era amore (a Ettore) di Alda Merini

    Ieri sera era amore,
    io e te nella vita
    fuggitivi e fuggiaschi
    con un bacio e una bocca
    come in un quadro astratto:
    io e te innamorati
    stupendamente accanto.
    Io ti ho gemmato e l’ho detto:
    ma questa mia emozione
    si è spenta nelle parole

  • Non t’amo se non perchè t’amo, Sonetto LXVI di Pablo Neruda

    Non t’amo se non perche’ t’amo e dall’amarti a non amarti giungo e dall’attenderti quando non t’attendo passa dal freddo al fuoco il mio cuore.
    Ti amo solo perche’ io te amo, senza fine io t’odio, e odiandoti ti prego, e la misura del mio amor viandante è non vederti e amarti come un cieco.
    Forse consumera’ la luce di Gennaio, il raggio crudo, li mio cuore intero, rubandomi la chiave della calma.
    In questa storia solo io muoio e morirò d’amore perchè t’amo, perche’ t’amo, amore, a ferro e fuoco

  • Ammore perduto di Totò

    Ammore perduto,
    ì t’ero truvato,
    nun aggio saputo
    tenerte cu mme.
    Ammore perduto
    m’ha ditto stu core,
    ca tard ha saputo
    tu ch’ire pe mmè.