Abbronzatura, lascia perdere oli e creme: con questo frutto ti dura tutto l’anno

Se il tuo obiettivo è riuscire ad ottenere una bella abbronzatura continua a leggere. Scoprirai che è possibile con un frutto.

Abbronzatura
Abbronzatura – donna.nanopress.it

Ottenere l’abbronzatura perfetta non è semplice. Solitamente si ha fretta: ci si scopre, ci si espone al sole senza alcuna protezione o con la minima e poi ci si scotta a volte ottenendo eritemi.

Alimenti in grado di nutrire il derma e regalare l’abbronzatura perfetta

Pochi sanno che, per avere un’abbronzatura perfetta, basta utilizzare degli ingredienti naturali che sono considerati alleati della pelle. Essi la preparano all’esposizione solare mantenendola luminosa, assolutamente idratata e quindi sana. Il risultato è un’abbronzatura che chiunque invidia.

abbronzatura
abbronzatura – donna.nanaopress.it

Alcuni alimenti, che fanno parte della nostra dieta non sono soltanto buoni ma possono essere utili e quindi consigliati anche per l’abbronzatura perché ricchi di proprietà che nutrono il derma.

Stiamo parlando delle albicocche, delle carote che non a caso sono contenute in molte creme solari, del cocomero, del melone, dei pomodori. Possiamo dire che sono ottimi alleati della tintarella sia la frutta che la verdura purché siano arancioni o rossi.

Il motivo è semplice, contengono un alto livello di vitamina A e di betacarotene. Questi insieme riescono a stimolare la produzione della melanina. La conseguenza è immediata, ci si abbronza senza eritemi e brutte scottature in grado di rovinare oltretutto anche le vacanze perché fastidiosissime.

Bagno di avena, la soluzione naturale efficace contro le scottature

Quando ci si scotta niente paura c’è sempre una soluzione pronta a correre in soccorso. Se la pelle si presenta poco poco arrossata, si può usare dell’aloe vera che solitamente funziona per tutti i tipi di irritazione, oppure si può usare l’avena.

Come usarla? Basta mettere 100 grammi di crusca di avena dentro un sacchetto di tela, poi chiuderlo e metterlo sul fondo della vasca per fare un bel bagno rilassante. Il sacchetto deve essere usato come una saponetta. Quindi si passa sul corpo.

Il risultato sarà unico. La pelle diventerà morbida, il dolore dato dall’arrossamento sarà soltanto un brutto ricordo e in un batter d’occhio sarà come essere in una Spa. Il colore dell’acqua dentro la vasca sarà lattiginoso. Il potere della crusca è doppio: è calmante ed ovviamente idratante.

Come preparare la pelle ad un’abbronzatura perfetta utilizzando la zucca. Le proprietà dell’alimento

Chi vuole abbronzarsi in fretta non deve acquistare oli o creme, bensì deve andare dal fruttivendolo e acquistare una bella zucca perché quest’alimento contiene betacarotene. La zucca ha anche proprietà emollienti, per questo è ritenuta un alleato per l’abbronzatura. Il risultato è un colorito omogeneo che protegge la pelle dai raggi Uv.

abbronzatura
abbronzatura – donna.nanaopress.it

Per usare la zucca basta preparare una maschera. Ci vogliono pochissimi minuti per fare sì che la pelle sia pronta ad essere esposta al sole e vantare sin da subito una bella tintarella.

Per preparare la maschera fare bollire 250 grammi di zucca in pochissima acqua. Una volta cotta schiacciarla fino a ridurla in purea, quindi mescolare tre cucchiai di yogurt, anche questo ingrediente è idratante. Una volta pronto applicare il composto su tutto il corpo e sul viso. Dovrà essere risciacquato 20 minuti dopo.

Tè nero, come usarlo prima dell’esposizione al sole

Anche il tè nero è un abbronzante naturale. Va usato così, senza aggiungere altro ingrediente. Il metodo più efficace per avere ottimi risultati è preparare circa due volte a settimana, un bel bagno al tè nero.

Quindi preparare l’acqua calda o tiepida, mettere dentro l’infuso di tè nero preparato in pentola con un litro di acqua e l’aggiunta di 6 bustine e poi ovviamente immergersi. L’acqua sarà colorata e farà un ottimo profumo pronto a trasferirsi sulla pelle del corpo che troverà giovamento subito. Dopo aver fatto il bagno, applicare una crema idratante.

Perché gli oli sono totalmente sconsigliati

I rimedi naturali vincono 10 a 0 contro gli oli abbronzanti. Questi, infatti, attirano i raggi UV sulla pelle e fanno si che assuma rapidamente una tintarella intensa. È ovvio però che l’assorbimento dei raggi danneggi la pelle se non subito, nel tempo. Basta notare, per esempio, le macchie sulla pelle dopo l’esposizione al sole, che possono comparire nell’immediato sulle pelli delicate oppure dopo tempo.

abbronzatura
abbronzatura – donna.nanaopress.it

L’olio che acquistiamo in qualunque supermercato o farmacia non è miracoloso. Si possono ottenere gli stessi risultati, senza spendere importanti cifre, anche usando degli oli vegetali, ad esempio l’olio di cocco, l’olio d’oliva che tutti abbiamo in casa o l’olio di girasole che però non hanno alcuna protezione SPF.

L’applicazione di questi oli abbassa l’indice di rifrazione della pelle. Per questo motivo, i raggi solari penetrano a fondo e consentono di ottenere da subito una bella abbronzatura, che però non è affatto salutare.