Tinta per capelli tossica, tra i marchi contaminati c’è anche quella che usi di continuo

Qualunque donna al mondo, è alla ricerca continua della tinta per capelli miracolosa, quella che regala alla chioma un aspetto perfetto, curato, possibilmente per mesi. 

Tinta a casa
Tinta tossica – donna.nanopress.it

Molte tinte, rovinano la cute o il capello stesso, perché aggressive, ma non solo. A questo problema, si può rimediare facendo attenzione a ciò che si acquista.

Tinta per capelli perché bisogna fare attenzione a ciò che si acquista

La tinta per capelli migliore, potrebbe essere quella vegetale, che non contiene ingredienti dannosi per la salute e che quindi colora la chioma, senza troppe controindicazioni. Ovviamente ha un costo più elevato e probabilmente una durata inferiore, ma è consigliata a tutti. In poche però si rivolgono all’erboristeria.

Chiunque acquista la tinta, approfittando di offerte e sconti dappertutto, al supermercato, oppure nei negozi dedicati alla cosmetica e alla cura del corpo. In alternativa ci si rivolge direttamente alla parrucchiera, in questo caso occhio non vede, cuore non duole.

TInta fatta in casa
Tinta fai da te – donna.nanopress.it

Il consiglio, è fare molta attenzione, non soltanto ai prezzi e alle offerte, ma alla qualità del prodotto. Usare una tinta per capelli che contiene ingredienti tossici, è davvero pericoloso per la salute. Tutte le tinte, contengono ingredienti tossici, che nel tempo possono sviluppare il cancro. La stessa cosa vale per i cosmetici di uso quotidiano e per tutti i prodotti usati per i capelli, shampoo, balsamo o creme.

Prima di acquistare la tinta per capelli, si consiglia di leggere le etichette, per scoprire quali sono le sostanze che il prodotto contiene. Molti ingredienti causano irritazioni o addirittura allergie.

L’ingrediente più pericoloso contenuto nelle tinte per capelli

Tutte le tinte per capelli contengono conservanti, che solitamente vengono aggiunti per evitare che si formino batteri e muffe. Purtroppo però, sono delle componenti che fanno malissimo.

Tra tutti gli ingredienti, il più pericoloso e compromettente, è l’idrochinone. L’ingrediente viene aggiunto alle tinte, per schiarire il capello. Secondo recenti studi, è pericoloso non solo per l’ambiente, ma anche per la salute e per il corpo, perché è irritante.

Cos’è l’idrochinone

L’idrochinone nel tempo ha dimostrato di essere l’unica valida soluzione alle macchie scure della pelle, dovute all’iperpigmentazione cutanea legata a un’eccessiva esposizione al sole oppure a problemi ormonali. L’ingrediente ha effetto schiarente immediato, sia sulla pelle che sui capelli, ma in qualunque concentrazione è dannoso e tossico.

decolorazione rischi
Capelli rovinati – donna.nanopress.it

Come tutti i fenoli, usato con alte concentrazioni diventa tossico per le cellule. Gli effetti collaterali, che può provocare, sono di vario genere e di varia gravità. L’ingrediente può causare imbrunimento della pelle o dalla testa, dermatiti e citotossicità cutanea. L’utilizzo di tinte per capelli con idrochinone, comporta il rischio di sviluppare il melanoma cutaneo.

Altri ingredienti pericolosi

Oltre l’idrochinone, tutte le tinte per capelli, o quasi, contengono parabeni come ethylparaben, methylparaben, isobutylparaben, propylparaben, butylparaben e per finire benzylparaben. Questi si trovano anche negli shampoo, per assurdo nei dentifrici che vanno a stretto contatto con i denti e la bocca, nei deodoranti, nei detergenti intimi, nei gel da barba e per finire, nelle creme solari e nelle creme idratanti.

Tinta
Caduta capelli – donna.nanopress.it

I parabeni penetrano nella pelle, nel tempo, si accumulano nei tessuti e spesso causano il cancro. Si associa il Kathon gg, conservante e antibatterico contenuto in tanti prodotti per il corpo e per la pulizia della casa. L’ingrediente è molto utilizzato per la preparazione di cosmetici e tinte, proprio come Mea, Dea e Tea che allo stesso modo rilasciano sostanze cancerogene. In particolare rilasciano nitrosamine e nitrati.

Per concludere, molte tinte, prodotti per il corpo, prodotti alimentari addirittura, contengono Alluminium, ovvero i sali di alluminio, sotto forma di cloridrati di alluminio o di idrati di zirconio. L’uso prolungato di prodotti che contengono questo ingrediente può causare lo sviluppo del cancro al seno. Tutte le sostanze tossiche, contenute nelle tinte e nei prodotti per la bellezza ad ogni modo, danneggiano il Dna.