Bicchieri opachi, con l’infallibile metodo delle 3 bacinelle tornano lucidi e splendenti

Bicchieri opachi, spesso ci si imbatte in inconvenienti spiacevoli, soprattutto quando si hanno ospiti in casa.

Bicchiere opaco prima e dopo
Bicchiere opaco prima e dopo – Donnananopress.it

Magari si prepara una bella tavolata elegante, con lo scopo di fare bella figura, poi però non ci si accorge dei bicchieri opachi e il gioco è fatto, la cattiva figura è assicurata.

I bicchieri diventano opachi e con qualche alone di troppo, addirittura a volte puzzano pure, soprattutto se e quando si usa la lavastoviglie.

Bicchieri opachi, ecco perché si rovinano nel tempo

La lavastoviglie, da un lato facilita la vita, dall’altro però va a formare la patina bianca sui bicchieri di vetro oppure sui calici. Questo dà l’impressione di bicchieri sporchi, mai lavati o lavati male. In realtà, il motivo dei bicchieri opachi può essere principalmente uno. L’acqua in casa è parecchio calcarea, quindi il lavaggio dei bicchieri non è ottimale come dovrebbe essere e come ci si aspetta.

bicchieri opachi-Donna.nanopress.it

Ma c’è anche una seconda alternativa valida: quando e se si utilizzano i brillantanti chimici, probabilmente si usano in quantità eccessiva, che causa l’effetto contrario. Ma niente paura, perché c’è un rimedio facile e rapido, che si usava nei tempi antichi che permette di avere risultati infallibili, incredibili.

Il metodo delle 3 bacinelle

Per avere dei bicchieri brillanti, come nuovi, basta preparare 3 bacinelle. Se il lavello ha due vasche, basta semplicemente aggiungere a queste, una bacinella delle dimensioni utili alle proprie necessità. I bicchieri che si vanno a trattare con questo rimedio, non devono essere sporchi, ma devono avere soltanto le goccioline d’acqua e gli aloni della lavastoviglie.

bicchieri opachi-Donna.nanopress.it

Quindi si riempie la prima vasca del lavello con l’acqua calda, si sciolgono al suo interno due cucchiai di sapone di Marsiglia, in alternativa, vanno bene anche due cucchiai di sapone per piatti qualsiasi. L’unico consiglio che si può dare, è scegliere il sapone per piatti ecologico, che fa meno male all’ambiente e che comunque consente di ottenere un ottimo risultato.

Quindi si versano dentro i bicchieri da pulire e si lasciano in posa per qualche minuto. L’acqua e il detersivo sciolgono le macchie di calcare e consentono di procedere passo passo con la pulizia senza perdere tempo. Trascorsi un paio di minuti, si usa la spugna morbida per pulire e grattare via lo sporco. Si consiglia di non usare la spugna abrasiva perché li graffia. In alternativa può andare bene anche un semplice panno in microfibra. Ssi passa internamente e poi all’esterno, per eliminare le prime macchie e lo sporco.

Seconda fase e terza fase

Poi si passa alla seconda fase, quindi si mettono i bicchieri nella bacinella lucidante, soltanto dopo aver tolto l’eccesso di sapone. La seconda vasca del lavello va riempita con dell’acqua calda e due bicchieri di aceto, per fare questa operazione è indicato l’aceto bianco, perché ha un odore meno persistente ed è più adatto a lucidare i bicchieri opachi. Quindi si immergono i bicchieri nella soluzione lucidante per qualche minuto, poi si massaggiano con le mani, evitando di utilizzare la spugna. Già così, ancora da bagnati, saranno lucidi e puliti, assolutamente privi di aloni.

bicchieri opachi-Donna.nanopress.it

L’ultima bacinella invece va riempita soltanto con dell’acqua tiepida. Una volta fatto, si mettono dentro i bicchieri, si sciacquano delicatamente per eliminare tutti i residui di aceto. Poi si fanno scolare per facilitare l’asciugatura tramite un panno in cotone o della carta assorbente. I bicchieri alla fine, saranno brillanti, come appena acquistati.

Come prevenire la formazione degli aloni

Prima di arrivare ad avere dei bicchieri opachi però, bisognerebbe pensare alla loro cura e alla pulizia. Ecco dei consigli utili per coloro che hanno la lavastoviglie in casa. Nella vaschetta dell’addolcitore si versa il sale che va a limitare la durezza dell’acqua e quindi ad eliminare il calcare. Questa va sempre pulita, perché altrimenti il sale, non fa il suo lavoro come dovrebbe.

bicchieri opachi-Donna.nanopress.it

Poi, se si usano i brillantanti è meglio usare quelli fai da te, magari preparati con l’acido citrico. Per prepararli in casa ci vuole davvero un attimo, quindi si scioglie l’acido citrico 150 grammi versati in un litro di acqua tiepida ed è fatto. Il composto, si conserva dentro una bottiglia di vetro da usare per ogni lavaggio. Ne basta semplicemente una tazzina di caffè, per avere dei dei piatti, dei bicchieri e delle posate splendenti.