Come riciclare i vecchi jeans che non mettiamo più

Il vostro jeans preferito si è rotto? No problem! Ecco qui tante idee per riciclare i vecchi jeans che non mettiamo più! Tra borse, presine, paraspifferi, le opzioni sono tantissime e soprattutto richiedono una minima manualità, per cui anche chi non è abile a cucire potrà realizzare degli accessori fantastici. Pronti? Iniziamo subito!

da , il

    come riciclare vecchi jeans

    Quante volte vi siete domandate come riciclare i vecchi jeans che non mettete più? Capita sempre, infatti, di rinvenire dei vecchi jeans consumati dentro l’armadio. I jeans sono resistenti e versatili, magari non li possiamo più indossare, ma buttarli via è un vero peccato e allora proviamo a restituirgli una nuova vita, trasformandoli in qualcosa di diverso che però possiamo continuare ad usare. In questo articolo troverete alcune idee su come riciclare i vecchi jeans per poterli sfruttare anche quando sono rovinati o sono passati di moda.

    Jeans come borsa

    Il primo modo per riciclare i vecchi pantaloni è quello di ritagliarli e ricavarne una borsa di jeans super fashion. Potete ritagliarli nella parte superiore sfruttando le tasche che vi torneranno utili anche nella borsa. Con la stoffa delle gambe, invece, potete creare una tracolla o dei manici (a seconda delle vostre preferenze) o un fiocco da applicare sul davanti. Potete arricchire la vostra borsa a fantasia applicando dei bottoni, delle spille, delle perline, chiuderla con un bottone o dei nastrini ricavati dalla stoffa che vi avanza oppure cucendo una zip.

    Presine da cucina

    Un’altra ottima maniera per riciclare vecchi jeans è quella di farne delle presine da usare in cucina o ancora una pochette dove mettere i cosmetici, una sacca dove collocare gli accessori per il bagno, un porta cuscini o un astuccio portapenne.

    Rivestimento multi-uso

    Il jeans è un materiale che si presta bene per rivestire numerose superfici, quindi, quale miglior modo di riciclare vecchi jeans se non quello di ricavarne un rivestimento per la sella della bicicletta (magari da imbottire con del feltro per renderlo più morbido), un rivestimento per delle sedie (magari per la stanzetta dei ragazzi), o sovra copertine per le agende o i quaderni.

    Bikini di jeans

    Se siete particolarmente abili con ago e filo potete pensare di ricavare dai vostri vecchi jeans persino un sensuale bikini come quelli che andavano tanto di moda negli anni ‘70, a triangolino coi laccetti.

    Altri capi d’abbigliamento

    Il modo più tradizionale per riciclare vecchi jeans, comunque, rimane quello di ricavarne altri capi di abbigliamento: dai classici mini shorts da indossare per andare al mare, ad una minigonna adatta per andare a ballare in discoteca o ancora un pratico grembiule da usare in cucina. Potete personalizzare ogni capo aggiungendo inserti di pizzo o merletto (che col jeans stanno benissimo) o applicazioni come perline, bottoni o spille.

    Tappeto di jeans

    Un altro modo per riciclare vecchi jeans è quello di ricavarne delle sottili striscioline e cucirle su un vecchio tappeto. In questa maniera ridarete vita contemporaneamente a due cose usurate: i jeans e il tappeto!

    Paraspifferi

    Se non presentano strappi, potete ritagliate le gambe dei vostri vecchi jeans, riempirli con un’imbottitura, cucirli da entrambe le estremità e utilizzarli come salsicciotti paraspifferi.

    Inserti da applicare

    Se infine i jeans in questione sono parecchio consumati e non possono essere sfruttati se non in piccolissima parte, potete sempre recuperare le tasche (scucendole) e le parti meno lise per creare degli inserti da applicare sulle vostre borse, magliette o accessori (agende, diari, quaderni).

    Aggiornamento a cura di: Redazione NanoPress