Contenitori per orti da terrazzo: idee fai da te [FOTO]

[galleria id=”18739″]

Contenitori per orti da terrazzo, idee fai da te per rivisitare con creatività oggetti e accessori apparentemente inutili ricorrendo al potenziale insito nel riciclo creativo. Cassette della frutta, bancali di legno, secchi di latta, barattoli di vetro si trasformano con un po’ di inventiva in contenitori per erbe aromatiche, deliziose primizie, ortaggi di stagione. Terriccio, piantine e fantasia sono gli ingredienti di cui non potrai fare a meno.

Cassette della frutta

Orto-verticale-con-cassette-di-legno
Orto-verticale-con-cassette-di-legno

Le cassette della frutta spopolano nel mondo del riciclo creativo reinventandosi, ogni volta, in chiave nuova. Gli utilizzi sono infiniti e anche in questo caso si rivelano utili allo scopo: rivestile con un telo di juta, aggiungi un telo di plastica e fissali con l’apposita pinzatrice. Inserisci il terriccio e le tue piantine preferite. Ricorda, gli ortaggi amano il sole, solo le piante aromatiche resistono all’ombra.

Secchiello di latta

Secchi di latta riciclati
Secchi di latta riciclati

Un secchiello di latta si trasforma in poche mosse in un orto in miniatura. Ripuliscilo, eventualmente dipingilo con vernici apposite e inserisci terriccio e piantine. Rosmarino, basilico, menta, melissa ma anche pomodori, peperoni e ortaggi a piacere, purché lo spazio lo consenta.

Bottiglie di plastica

Bottiglie di plastica
Bottiglie di plastica

Procurati qualche bottiglia di plastica, tagliala a metà e recupera la parte inferiore, riempiendola di terriccio. Pratica dei forellini sul fondo per il drenaggio, ti saranno utili. Inserisci le piantine preferite, disponi le bottiglie al sole o all’ombra, a seconda delle esigenze. Ricorda di bagnarle spesso, meglio con acqua e concime naturale. Ne basta poco ogni giorno per farle crescere sane.

Contenitori delle uova

contenitori-per-uova
contenitori-per-uova

L’avresti mai detto che i contenitori di cartoncino potessero rivisitarsi come contenitori per orti fai da te? Anche in questo caso la trasformazione è di una semplicità disarmante: prendi il contenitore, pratica dei piccoli fori sul fondo, inserisci il terriccio e i semi. Attendi con pazienza, ricordandoti di annaffiarli con regolarità.