Gatto in casa, le regole per una convivenza felice

Gatto
Gatto

Se hai un gatto o hai intenzione di prenderne uno in casa, qui troverai alcuni consigli utili per la convivenza felice con il tuo felino di casa. Il gatto è affettuoso e pacifico, ma quando vuole sa anche mettere a dura prova la nostra pazienza. I mici, a differenza dei cani, amano le coccole e se non gliene fai non ti stanno dietro, le cercano altrove, sanno essere dispettosi se qualcosa non gli va e molto ruffiani se hanno un desiderio particolare.

Molte sono le ragioni per cui non si tende a non prendere gatti, tra cui la possibile trasmissione della toxoplasmosi o le reazioni allergiche al pelo. Ma è così bello averne uno in braccio da coccolare nelle serate in inverno che, spesso, con i consigli di un buon veterinario, queste difficoltà si superano. Il gatto è una personcina a quattro zampe che quando ti sceglie ti adora ma se sgarri… sono guai!

Vediamo insieme alcune regole di convivenza!

– Mangia almeno 2 volte al giorno al mattino e la sera e deve sempre avere la ciotola con l’acqua fresca disponibile.
Fa i bisogni nella lettiera quasi da subito, se ancora non è abituato, ogni volta che la fa fuori portalo nella lettiera.
– La lettiera deve essere pulita ogni giorno, il gatto è molto schizzinoso.
– Fargli tante coccole quando si è a casa e spazzolarlo spesso.
– Non ha bisogno di essere lavato spesso, è molto pulito e leccandosi si lava tutti i giorni. Di tanto in tanto fargli lo shampoo a secco.
– Non dargli troppi spazi, decidi dove può salire e dove no, se lo abitui dall’inizio è fatta.
– Per fargli capire che una cosa è sbagliata, tipo quando inizia ad affilarsi le unghie sulle poltrone, batti forte le mani, dopo varie volte smetterà associando il rumore fastidioso all’azione.
Fallo castrare o sterilizzare soprattutto perché così ha meno voglia di uscire e soprattutto non macchia segnando il territorio con la pipì.
– Il gatto può rimanere anche tutto il giorno solo in casa, ama dormire.
– Per le vacanze il micio può stare da solo però ci deve essere sempre qualcuno che vada a dargli da mangiare e che pulisca la lettiera. Per due giorni può anche restare solo.
– Ricordati che il gatto è dispettoso quindi se ti trovi un bisogno sul letto (di solito sul cuscino, perchè sono precisi) di sicuro c’è un motivo.

Spesso il carattere deciso dei gatti non piace, ma i veri amanti dei felini saranno d’accordo con me col pensare che avere un esserino esigente, presente, morbido e molto coccolone in casa non è per niente male!