Come insegnare ai bambini ad andare in bicicletta

Come insegnare ai bambini ad andare in bicicletta
Come insegnare ai bambini ad andare in bicicletta

Come insegnare ai bambini ad andare in bicicletta? Una delle piccole grandi sfide che i bambini devono affrontare è imparare ad andare in bicicletta. Il primo step è solitamente quello delle rotelle che li aiuta a stare in equilibrio e dà maggiore sicurezza psicologica. Ma il grande salto sarà togliere le rotelle. E’ normale che il bambino inizialmente avrà paura, quindi il passaggio richiederà comunque del tempo. Purtroppo, a causa degli impegni lavorativi, molti genitori rinunciano a dedicarsi a questo insegnamento e sostituiscono la bici con macchine elettriche e simili.

Pensate che addirittura in molti casi i bambini di oggi imparano ad usare il pc prima della bici. In realtà questo è un momento importante per il rapporto genitore figlio e per lo sviluppo del bambino e oltretutto andare in bicicletta è uno sport sano che si fa per tutta la vita. Imparare ad andare in bici da adulti è molto più difficile. Prendetevi quindi il tempo necessario e non forzate il bambino, ma seguite le sue tappe di apprendimento in modo graduale. Comprate caschetto e protezioni per ginocchia e gomiti per stare più tranquilli e far sentire più sicuro il bambino. Accertatevi che il casco sia certificato e scegliete la bici giusta. Per insegnare ai bambini a stare in equilibrio, comunque, le tecniche sono diverse. Alcuni genitori agiscono sulle ruote laterali, la cui funzione è quella di dare stabilità e infondere coraggio ai bambini. Verso i 5 o 6 anni questi accessori possono essere tolti in maniera graduale. Un ottimo sistema potrebbe essere quello di levarne una alla volta. In questo modo il senso dell’equilibro e di sicurezza verrebbe a mancare in maniera altrettanto graduale. Potrete lasciare per un certo periodo che il bambino prenda confidenza con questa nuova modalità e nel frattempo elogiare con parole confortanti la sua prodezza. Sarà il tempo e il nostro supporto morale a far sì che scatti la molla per passare allo stadio successivo, quello di togliere anche l’altra. Un altro sistema potrebbe essere quello di togliere i pedali dalla bicicletta, in modo che il bimbo possa avanzare quasi come se camminasse, le rotelline rimarrebbero come supporto. Anche in questo caso sarà il tempo e l’esperienza a far decidere il bambino quando eliminare i due supporti. Una volta che saranno tolte, non bisogna rimontare immediatamente i due pedali, ma lasciare che il bambino continui ad andare in bicicletta come se camminasse.

Infine, potete optare per la soluzione più diretta e immediata, cioè togliendo direttamente entrambe le rotelle. In questo caso tenete la bicicletta da dietro seguendolo e quando vi sembra che riesca a stare in equilibrio senza il vostro aiuto lasciatelo lentamente senza dirgli niente. E’ un piccolo tranello che tutti i genitori fanno ai figli in quest’occasione e per i bambini diventa in futuro un dolce ricordo dell’infanzia. Se il bambino si rende conto di andare solo è probabile che si volti a cercarvi e nella concitazione perda l’equilibrio. Ma, per imparare ad andare in bicicletta, è necessario contemplare le prime cadute: non compiangetelo troppo e non mostratevi agitati. Aiutatelo a rialzarsi velocemente e fategli capire che tutto è sotto controllo. Fatelo risalire sul sellino e vedrete che in pochi secondi dimenticherà la paura. E ora che ha imparato? Non lasciate la bicicletta a prendere polvere in cantina: approfittate dei week end per fare delle scampagnate nei parchi. Andare in bicicletta è anche un ottimo modo per stare in forma, sia per voi che per i vostri bambini!