Filastrocche su frutta e verdura per bambini, per divertirsi mangiando sano

frutta bambini
frutta bambini

Come far mangiare la frutta e la verdura ai bambini? Ci sono certi pargoli felici di addentare una fresca e succosa pesca ed altri che non ne vogliono proprio sapere. Appena vedono qualcosa di verde in tavola scappano lontano. Non potremo di certo forzarli, come fare allora? Come sempre il buon umore vince sempre, quindi armiamoci di santa pazienza, di un sincero sorriso e di un po’ di tempo e raccontiamo ai nostri bambini queste filastrocche sulla frutta e la verdura.

Ecco una selezione di divertenti filastrocche da recitare con i bambini per rendere allegro il momento del pasto anche e soprattutto quando ci sono frutta e verdura.

Filastrocche su frutta e verdura

 

  • Nel paese della frutta

    Nel paese della frutta, l’uva cattivissima e prepotente va’ in giro e quando incontra una mela:
    – Mela spostati, se no ti sparo…
    – Si si si.. scusami scusami, passa pure.
    L’ uva continua e va oltre… dopo un po’ incontra una pera…
    – Pera spostati se no ti faccio nera…
    – Per l’amor del cielo! Ecco mi sposto subito, scusami…
    E cosi’ avanti. Tutta la frutta e gli ortaggi si spostano al passare di questa uva cattivissima e prepotente. Ad un certo punto, l’uva incontra il fico:
    – Fico spostati altrimenti…
    Il fico che voleva fare il duro, dice:
    – No non mi sposto, non mi fai paura uva…
    – Vuoi fare a botte? Levati di mezzo!
    – No, non mi fai paura…
    – Guarda che ti sparo ! – estraendo un pistolone
    – Non ci credo… non mi prenderai in giro come gli altri..
    – Ah si? dice l’uva e…
    B A N G !!!
    – aaaaahhhhaaa… – grida il fico e casca per terra, morto.

    Morale della storia:
    Fico secco, Uva passa!

  • IL FRUTTAIOLO

    E’ arrivato il “fruttaiolo”
    stamane presto al molo.
    Porta un cesto di frutta
    per poter gustarla tutta :
    ci son mele rosse rosse
    anche pere gialle e grosse ,
    c’è la frutta tropicale,
    da mangiare a carnevale.
    Banane, kiwi e mandarini
    per i grandi ed i piccini;
    pesche, prugne e poi meloni,
    se son freschi son più buoni.
    Uva, ciliegie, noci di cocco,
    mangiali su! Non esser sciocco!
    Ci son fragole di bosco
    e altri frutti che non conosco.
    Un bel pieno di vitamine,
    da papparsi tutte le mattine!

  • Filastrocca sulla frutta fresca

    Mangio tanta frutta fresca,
    grazie, datemi una pesca!
    L’acquolina ho già in bocca:
    per favore, un’albicocca!
    Sono ghiotto e te lo dico
    di assaggiare l’uva e il fico.
    Amo cogliere la frutta
    per mangiarmela poi tutta.

  • Verdure in rima

    La zucchina gustosa e buona
    la mangiamo sulla poltrona.
    Il peperone giallo, verde e rosso
    lo mangiamo a più non posso.
    Il pomodoro rosso e tondo
    sembra proprio un mappamondo.
    Il cavolfiore puzzolente
    piace anche al serpente.
    La melanzana cicciottella
    ci piace meno della Nutella.
    La carota dura e arancione
    dà colore al minestrone.

  • I LEGUMI

    Sono semi di tanti formati
    crudi o cotti van mangiati.
    Sono molto nutrienti.
    Fanno bene alle ossa e ai denti.

  • I CEREALI

    Con i chicchi del buon grano,
    macinati piano piano,
    si prepatra la farina,
    bianca e leggera e morbidina.
    Con la farina che si cucina?
    Torte, pane e pasticcini, pasta e grissini.
    Se qualcosa ho dimenticato:
    dillo tu se l’hai mangiato!

  • Filastrocca della patata

    C’era una volta una patata
    che voleva sposarsi un’insalata
    ma gelosa la carota le disse:
    ‘ascolta e prendi nota
    tutti sanno che l’insalata
    proprio ieri si è sposata
    con un finocchio e con un uovo
    che le hanno fatto un vestito nuovo
    e ora sai che lei si vizia
    e si fa’ chiappar delizia!’