John Galliano: dopo il video shock spunta un’altra denuncia

da , il

    John Galliano dopo il recente arresto per insulti a carattere antisemita rivolti ad una coppia di sconosciuti in un locale della capitale francese e dopo l’inevitabile sospensione dal ruolo di direttore creativo della maison Dior, torna a dare scandalo.

    In un video pubblicato dal Sun, il designer John Galliano si rivolge con estrema arroganza ad una ragazza seduta in un caffè insieme ad un gruppo di amici italiani e francesi ‘Gente come te dovrebbe essere morta. Tua madre, i tuoi antenati sarebbero tutti finiti nelle camere a gas’ e prosegue con parole shock ed inequivocabili ‘Io amo Hitler’ imprecando con la voce incerta di chi ha alzato un po’ troppo il gomito.

    Si tratta di un video girato con un cellulare da un amico della ragazza insultata, che il tabloid britannico ‘The Sun’ ha acquistato dal sito Citizenside, il quale conferma che la clip è stata girata nel caffè La Perle, proprio dove lo stilista la settimana scorsa aveva insultato la malcapitata coppia.

    Ma non finisce qui: alla situazione attuale si deve aggiungere una nuova denuncia di una donna di 48 anni che sostiene di essere stata aggredita verbalmente nel medesimo locale ma lo scorso ottobre. Questi gli insulti che avrebbe subito la donna apparentemente senza alcun motivo: ‘Sei talmente brutta che non sopporto la tua visione. Hai stivali di bassa qualita’, gambe di basso livello, non hai capelli, le tue sopraciglia sono immonde. Non sei che una puttana e si vede’.

    A questo punto non si tratta più di un caso isolato…sarà difficile potersi difendere dalle accuse di violenza verbale e ancor più complesso sarà riuscire a riconquistare il ruolo di direttore creativo della maison Dior, che nel frattempo ha avviato le pratiche per il suo licenziamento.

    John Galliano