La dieta dell’acqua: idratare per dimagrire

acqua
acqua

Con l’arrivo della bella stagione provate la dieta dell’acqua per dimagrire! Più che di una vera e propria dieta, si tratta di fare dell’acqua la sostanza ideale per accompagnare una dieta ipocalorica. E infatti, per potenziarne gli effetti, possiamo sfruttare il potere saziante, depurativo e drenante dell’acqua. Il segreto è quello di consumare tanta acqua, soprattutto prima dei pasti principali e di prediligere alimenti ricchi di acqua e fibre (frutta e verdura in prevalenza).

Dieta dell’acqua

L’acqua non contiene alcuna caloria ed è dotata di un elevato potere saziante, inoltre ha una funzione drenante, aiuta ad eliminare le tossine e a sgonfiare la pancia. Per questo, si consiglia di bere due bicchieri d’acqua prima di colazione, pranzo o cena, in modo da sentirsi più sazi durante il pasto. Questo piccolo segreto è stato individuato dagli studiosi del Virginia Tech che, in una ricerca recente, hanno scoperto che coloro che adottavano questo accorgimento durante la dieta perdevano in media 2,2 chilogrammi in più rispetto a chi non lo adottava. Pare anche che in questo modo si prolunghino gli effetti della dieta e che i chili persi non ritornino più. Insomma, questo piccolo suggerimento ci permette di dimagrire di più e di potenziare gli effetti di una dieta ipocalorica.

Dieta ipocalorica da abbinare

Ecco il menù di dieta ipocalorica da abbinare per una settimana alla dieta dell’acqua. Si tratta solo di un esempio, potete scegliere anche altre diete, sempre ipocaloriche.

Lunedì

Colazione: uno yogurt magro con un frutto a piacere
Pranzo: 70 grammi di pasta integrale con 50 grammi di ricotta, un’insalatona mista con carote, insalata a foglia verde e pomodorini
Spuntino due fette di melone o di ananas
Cena: 40 grammi di pane integrale, 150 grammi di petto di pollo alla griglia, carciofi al vapore

Martedì

Colazione: un frullato di frutta e tre barrette ai cereali
Pranzo: 80 grammi di risotto con verdure e un’insalata mista a piacere
Spuntino: una mela
Cena: insalata mista con lattuga, cipolla, cetrioli e 110 grammi di tonno, 50 grammi di pane integrale

Mercoledì

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato con fiocchi di cereali e una spremuta d’arancia
Pranzo: Un’insalata di lattuga, 200 grammi di spigola al vapore, 50 grammi di pane integrale
Spuntino: una tazza di tè verde, due gallette integrali con due cucchiaini di miele, un frutto
Cena: 60 grammi di penne integrali ai gamberetti e zucchine, finocchi al vapore a piacere

Giovedì

Colazione: uno yogurt magro, un frutto a scelta, due fette biscottate integrali con due cucchiaini di miele
Pranzo: un’insalata mista di lattuga, carote, sedano, trevisana e un trancio di salmone alla piastra con tre grissini integrali
Spuntino: uno yogurt magro e una fetta di anguria
Cena: passato di verdure con 50 grammi di pane integrale tostato, 40 grammi crescenza

Venerdì

Colazione: tè verde con quattro gallette di riso e tre cucchiaini di miele, una spremuta di arancia
Pranzo: 80 grammi di pasta al pesto con fagiolini al vapore e due gallette di riso
Spuntino: una pera
Cena: insalata mista a piacere con 85 grammi di tonno e due fette di pane integrale tostato

Sabato

Colazione: una tazza di tè verde, un frullato di banana e un kiwi
Pranzo: : 85 grammi di riso integrale alla trevisana, un cavolfiore al vapore e due gallette di riso
Spuntino: uno yogurt magro e un frutto a piacere
Cena: pinzimonio di verdure con 150 grammi di insalata di mare e due gallette di riso

Domenica

Colazione: uno yogurt magro, una tazza di tè verde, un frutto a piacere
Pranzo: 80 grammi di orecchiette con cime di rapa, 300 gr di porri gratinati e 50 grammi di crescenza.
Spuntino: una mela
Cena: insalata mista con carote, soia, sedano e radicchio, mais, un uovo sodo, una scatoletta di sgombro, due fette di pane integrale

Provate anche la dieta del miele oppure quella della pasta!