I consigli per trovare (e ritrovare) l’amore a 30, 40 e 50 anni

Quando l'età avanza, aumenta la paura di rimanere sole ma si tratta, nella maggioranza dei casi, di un timore insensato perché oggigiorno, qualunque sia l'età, esistono mille modi per fare nuove conoscenze, anche rimanendo a casa. Ecco allora i nostri consigli per trovare (e ritrovare) l'amore a tutte le età: dai 30 ai 40 fino ai 50 anni.

da , il

    I consigli per trovare (e ritrovare) l’amore a 30, 40 e  50 anni

    Scopriamo alcuni consigli per trovare (e ritrovare) l’amore a 30, 40 e 50 anni. Dopo gli “enta” molte donne tendono a considerarsi troppo vecchie per fare il grande incontro della vita. Eppure l’amore non ha età e capita continuamente che donne anche avanti con gli anni si innamorino di nuovo o persino per la prima volta. Ma come riuscire a trovare l’uomo giusto a seconda della propria età e come superare la paura di non trovare l’amore? Ecco i nostri consigli ad hoc per tutte le età.

    Cercare l’amore e non trovarlo

    Molte donne si domandano: “perché non riesco a trovare un fidanzato?”, accusando talvolta la loro età, più o meno avanzata. Ebbene, sappiate che la questione anagrafica non influisce in amore,per cui, se vi state dando questa risposta, sappiate che è una semplice scusa.

    L’amore si può trovare a qualunque età, specialmente oggi che le donne sono più emancipate e mezzi come Internet permettono di fare nuove amicizie in un click, selezionando persone con interessi comuni.

    Ma allora perché alcune donne faticano comunque a trovare l’anima gemella? I fattori in gioco sono molteplici: a volte ci si convince di volere un compagno ma in realtà, sotto sotto, non si è disposte a condividere i propri spazi con un’altra persona né a scendere a compromessi.

    In altri casi la fissazione di doverlo trovare a tutti i costi anziché anticipare i tempi, li allunga all’infinito. Meglio quindi rilassarsi e aspettare il momento giusto senza pensarci troppo.

    Gli errori più comuni

    Quali sono gli errori più comuni? Innanzitutto autoconvincersi di essere troppo vecchie perché se non si ha lo spirito giusto per fare l’incontro della vita, è inutile frequentare i posti più cool.

    Altro errore come dicevamo è essere ossessionati dalla ricerca dell’anima gemella: quando si vuole trovare l’amore a tutti i costi si trasmette all’esterno una sensazione sgradevole, di dipendenza dall’altro, e questo atteggiamento mentale allontana i pretendenti.

    Infine non dimenticate che restare chiuse in casa non aiuta. E’ vero che oggigiorno il web permette di conoscere amici e partner online grazie ai siti di dating e ai social network ma prima o poi bisogna passare dal virtuale al reale.

    Trovare l’amore a 30 anni

    A 30 anni si è ancora molto giovani e quindi trovare l’amore non dovrebbe essere un gran problema.

    Il timore a questa età subentra quando gli amici iniziano a sposarsi o ad andare a convivere ma c’è ancora l’intera vita a disposizione, non vale certo la pena abbattersi.

    L’importante è ampliare le proprie conoscenze ma soprattutto mantenere un atteggiamento mentale aperto nei confronti del mondo, è questo a fare la differenza. Se ci si chiude convincendosi di essere sfortunate in amore, la situazione anziché cambiare tenderà a peggiorare.

    Trovare l’amore a 40 anni

    Dove trovare l’uomo giusto a 40 anni? Se amate uscire con gli amici, un’ottima idea consiste nel farlo più spesso, in modo da aumentare le probabilità di incontrare nuove persone.

    Attenzione però a selezionare i luoghi giusti: se per esempio amate gli uomini colti e intelligenti, sarà opportuno frequentare ambienti in cui è più facile incontrarli. Dalle biblioteche alle conferenze di vario genere, incontri culturali in libreria e via dicendo.

    Non dimenticate di ricorrere, se vi piacciono, anche ai siti di dating online che permettono di fare incontri con partner di ogni dove, selezionando anche la zona di interesse se preferite relazioni nei dintorni.

    Trovare l’amore a 50 anni

    A 50 anni, dopo una delusione o una separazione, ci si può facilmente convincere che il principe azzurro non esista.

    L’età è più matura e quindi la paura di rimanere sole aumenta perché si teme di non essere abbastanza piacenti per attrarre un uomo. Sono auto-convinzioni limitanti perché oggigiorno una 50enne può essere molto seducente e lo dimostrano tutte le relazioni, in aumento, che vedono protagonisti uomini giovani e donne più grandi. Una 50enne ha dalla sua il fascino della consapevolezza: sa quello che vuole e ha molto da offrire in termini di esperienza, cosa che piace molto agli uomini che, sempre più spesso, sembrano cercare nella partner una spalla, una donna forte che possa davvero essere compagna di vita.

    Ma come incontrare l’anima gemella? Frequentando i posti giusti, ampliando le proprie conoscenze e magari sfruttando il web che, come già accennato, permette di conoscere nuove persone selezionando quelle con interessi più simili ai propri.