Orgasmo femminile: mai provato! Perché?

da , il

    Orgasmo femminile: mai provato! Perché?

    A quanto pare, secondo i risultati di recenti sondaggi realizzati in Italia, sarebbero davvero molte le donne che non riuscirebbero a raggiungere l’orgasmo durante i rapporti sessuali. I dati pubblicati dalla SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) rilevano che il 12,2% delle donne non ha mai provato un orgasmo, il 33,6% non riesce a raggiungerlo e il 42,2% finge regolarmente, trasformando il piacere in ostacolo. Le cause che portano a questo risultato sono sia fisiche che psicologiche, in moltissimi casi il non raggiungimento del piacere completo può essere risolto senza problemi, le soluzioni ci sono ed il problema può essere risolto senza ricorrere a medici o a farmaci specifici.

    Il desiderio sessuale, il piacere che si prova durante il rapporto e tutto quello che riguarda la libido in generale sono delle sensazioni fisiche ma strettamente legate alla tranquillità psicologica della persona.

    Siete innamoratissime ma proprio non riuscite ad arrivare all’orgasmo con il vostro partner? Prima di tutto non preoccupatevi è una cosa che capita di frequente e una delle principali cause è il troppo pudore o l’ansia da prestazione che non vi lascia esprimervi senza raziocinio.

    Solo in pochissimi casi infatti il non raggiungimento dell’orgasmo femminile sarebbe legato a cause fisiche, in questi casi bisogna rivolgersi ad uno specialista che facilmente troverà la soluzione per voi. Per quanto riguarda le cause psicologiche, come vi dicevo, spesso sono legate ad ansia, stress, al non riuscire a lasciarsi andare del tutto al piacere fisico.

    Molti esperti suggeriscono alle donne per superare l’anorgasmia di iniziare a sperimentare nuove esperienze sotto le lenzuola con il proprio partner, provare nuove posizioni, cercare di vedere il sesso come un gioco, magari aiutandosi anche con dei sex toys. Anche cercare di capire, leggendo dei libri, come funziona l’orgasmo, da cosa nasce e cosa lo provoca. Il conoscersi è sempre un buon metodo per arrivare all’obiettivo. Un altro consiglio che viene dato di frequente è quello di fare gli esercizi di Kengel, anche questi aiutano la donna a conoscere meglio il suo organo genitale.

    Infine la complicità con il partner è un ulteriore fattore di piacere, rendere il rapporto sessuale un momento di scoperta, di scambio e di sperimentazione aiuta sia la donna che l’uomo a capire quali sono i punti da stimolare insieme anche perchè ogni rapporto è diverso dall’altro e molto dipende dall’armonia fisica che si riesce a creare con un uomo in particolare.

    Quando riuscirete a provarlo, se ancora non vi è capitato, vi assicuro che non vi stancherete più di sperimentare. Arrivarci è facile, per assurdo una delle chiavi per raggiungere è distrarsi dalla prestazione, deconcentrandosi da tutto.