Come usare la lavastoviglie: istruzioni per l’uso

da , il

    Come usare la lavastoviglie: istruzioni per l’uso

    Siete sicure di sapere come usare la lavastoviglie? O vi limitate a usarla senza porvi troppe domande? La questione può sembrare in apparenza oziosa, ma vi assicuro che non lo è. La prima regola per la salvaguardia degli elettrodomestici, infatti, è quella di utilizzarli nel modo più corretto.

    La lavastoviglie non rappresenta un’eccezione, per questo cercherò di darvi qualche consiglio su come usare la lavastoviglie al meglio.

    La lavastoviglie è ecologica dal momento che è in grado di pulire lo stesso quantitativo di piatti di un essere umano, ma utilizzando solo 15 litri d’acqua rispetto ai 103 che utilizzerebbe l’uomo. Cosa vuol dire? Che se volete utilizzare in maniera efficiente la vostra lavastoviglie, esattamente come per la lavatrice dovete fare il pieno carico. Avviarla quando è solo a metà vi farà consumare, infatti la stessa quantità di acqua ed energia elettrica per pulire la metà di quanto riuscirebbe a fare potenzialmente.

    La lavastoviglie, a differenza di qualche altro elettrodomestico che una volta acquistato viene parcheggiato in casa e scomodato solo all’occorrenza, necessita di qualche particolare cura. Vale a dire dovete occuparvi con frequenza e assiduità della manutenzione della vostra lavastoviglie. L’aspetto principale è fare sempre in modo che il filtro sia pulito, eliminando settimanalmente i residui di calcare. Se qualche volta dovesse sfuggirvi non preoccupatevi, l’importante è riuscire comunque a provvedere alla sua rimozione. Come? Basta estrarre il filtro con una pinza universale e immergerlo in una soluzione di acqua e aceto per circa un’ora.

    Il calcare è un osso duro a morire. E’ probabile che nonostante il vostro tentativo di rimuoverlo ne rimangano delle tracce. In questo caso potete spazzolare i residui di calcare con un vecchio spazzolino da denti che non usate più.

    Per quanto riguarda il detersivo per lavastoviglie, l’ideale sarebbe utilizzare un detersivo ecologico fatto in casa, ma se non avete la voglia o la pazienza di farlo utilizzate un comune detersivo, ma in una quantità non eccessiva. Il detersivo va versato solo nell’apposita vaschetta e ricordate di utilizzate un prodotto di qualità, per garantire maggiore durata alla vita della vostra lavastoviglie.

    Per risparmiare energia, lasciate che i piatti si asciughino da soli, spegnendo l’apparecchio dopo il lavaggio; l’aria li seccherà, anche se più lentamente. Abbiamo detto che l’utilizzo a pieno carico è auspicabile, ma evitate di sovraccaricare il cestello, ammonticchiando tazze e piatti, e sciacquate sotto l’acqua corrente quelli più sporchi, buttando via i residui di cibo. Sono proprio questi ultimi, infatti, che potrebbero intasare i tubi di scarico della lavastoviglie, provocandone il malfunzionamento.

    Se usate il brillantante, come per il detersivo occhio la quantità: se notate macchie di calcare è opportuno che ne aumentiate la regolazione, nel caso di formazione di striature, invece, sarebbe il caso di diminuire.