Couperose nei bambini: sintomi e cura

da , il

    Couperose nei bambini: sintomi e cura

    La couperose nei bambini ha diversi sintomi, ma qual è la cura possibile in questi casi? La pelle dei bambini e dei neonati è particolarmente delicata, così come il loro sistema circolatorio. Per questo, non è infrequente che anche i più piccoli soffrano di couperose. La pelle del viso, in particolare, può risultare arrossata e con capillari rotti e dilatati evidenti. Ma, quali sono gli altri sintomi in questi casi?

    Sintomi

    I sintomi della couperose nei bambini sono quelli che interessano anche gli adulti. In questi casi la pelle appare come irritata e arrossata ed è possibile vedere anche i capillari ad occhio nudo. Inoltre, la porzione di pelle colpita, potrebbe risultare più calda del normale. Le aree del viso sono quelle più colpite, guance, zigomi e naso in particolare.

    Cause

    Le cause della couperose nei bambini non sono ancora del tutto note, ma alcuni fattori sono predisponenti. Anzitutto, la familiarità perché c’è una componente genetica anche in questi casi. Anche il fatto che la pelle dei bambini sia notevolmente più sensibile ha rilievo, così come gli sbalzi di temperatura (non è un caso che i bambini soffrano di couperose soprattutto in inverno). Ancora, pare che i bambini con carnagione chiara siano più soggetti a questo problema rispetto a quelli di carnagione scura. Infine, anche a scopo preventivo, è necessario evitare l’esposizione solare prolungata (soprattutto nelle ore più calde della giornata) e utilizzare una buona crema solare protettiva.

    Cura

    Cosa fare per guarire i bambini dalla couperose? Anzitutto, si consiglia di rivolgersi ad un dermatologo per una diagnosi precisa soprattutto quando i sintomi non scompaiono nel giro di qualche settimana. I sintomi della couperose, infatti, possono essere dovuti anche ad altre malattie o disturbi, più o meno lievi (come l’eczema). Una volta fatta la diagnosi, sarà il medico a consigliare la cura più adatta per i bambini. In linea di massima, si raccomanda di proteggere la pelle dei bambini dal sole e dagli altri agenti atmosferici, come lo smog e il freddo. Inoltre, sarebbe bene che i bambini evitassero tutti quegli alimenti pro-infiammatori che favoriscono la vasodilatazione a livello generale e periferico. Tra questi: i salumi e gli insaccati, il cioccolato e i cibi fritti e grassi. Meglio preferire un’alimentazione ricca di frutta e verdura, che fa sempre bene alla salute dei nostri bambini. Con questi accorgimenti la couperose nei bambini (dovuta per lo più agli sbalzi di temperatura e all’esposizione solare) dovrebbe regredire spontaneamente.