Perchè i bambini dicono le bugie e come comportarsi ad ogni età

Perchè i bambini dicono le bugie e come comportarsi ad ogni età
da in Bambino, Mamma, Sviluppo bambini
Ultimo aggiornamento:
    Perchè i bambini dicono le bugie e come comportarsi ad ogni età

    Perché i bambini dicono le bugie e come comportarsi in questi casi? Ebbene sì, i genitori devono fare i conti anche con le bugie dei bambini e anche in questi casi c’è da trovare qualche soluzione. In linea di massima, i bambini cominciano a dire qualche bugia intorno ai tre anni, perché è solo intorno a questa età che prendono coscienza di un proprio pensiero interiore. Queste bugie, però, non nascondono un secondo fine. Poi, più vanno avanti con gli anni, e più la bugia assume la connotazione di quella utilizzata anche dagli adulti.

    Quando i bambini sono molto piccoli non utilizzano la bugia in funzione strumentale, cioè non la usano per raggiungere un proprio obiettivo. Questo accade intorno ai tre anni, quando i bambini possono utilizzare la bugia solo per attrarre l’attenzione su di sé o per dare sfogo alla loro fantasia. Crescendo le bugie dei bambini diventano strumentali. Dopo i 5 – 6 anni, infatti, il bambino acquista maggiore consapevolezza del proprio modo interiore e le bugie possono essere strumentalizzate dal piccolo per raggiungere un proprio obbiettivo, come quello di non essere punito se commette qualche marachella. Ma, cosa fare quando i bambini dicono le bugie?

    Come intervenire? E’ giusto sgridare i piccoli quando dicono qualche bugia? In realtà le soluzioni sono diverse, in base all’età dei bambini. Se i bambini mentono tra i due e i cinque anni, per i motivi indicati, è meglio non avere reazioni troppo forti, anche perchè spesso le bugie sono legate semplicemente all’immaginazione e alla fantasia dei più piccoli. Si tratta, dunque, di bugie “bianche”. In questi casi, quindi, sarebbe opportuno cercare solo di far capire ai bambini che realtà e immaginazione sono concetti separati. Dai 5 – 6 anni in poi e fino ai 10 anni, invece, le bugie dei bambini iniziano ad essere orientate veramente all’inganno, ad esempio i bambini le utilizzano per non subire una punizione.

    In questi casi sarebbe meglio evitare di reagire con rabbia, ma semplicemente cercare di capire il bambino e parlarci. Il dialogo è fondamentale nei rapporti con i figli. Infine, dopo i 10 anni, i bambini possono acquisire una migliore capacità nel mentire ed infatti a questo punto della crescita diventa anche più complicato scoprirli. Come nel caso precedente, però, è importante dialogare col bambino, cercare di capire le cause della bugia e magari cercare di capire se anche i genitori non hanno qualche responsabilità. Diversamente, è necessario spiegare che le bugie non sono la soluzione ai problemi e che questi, invece, vanno affrontati attraverso il dialogo costruttivo e la ricerca dei rimedi possibili.

    Foto tratta da Pixabay

    514

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambinoMammaSviluppo bambini
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI