Collezione 2014 abiti da sposa Alessandra Rinaudo [FOTO]

da , il

    La collezione 2014 di abiti da sposa Alessandra Rinaudo è davvero un’espressione di haute couture applicata al mondo del fashion wedding: vestiti che sono dei veri e propri sogni romantici che si realizzano in tessuto, con tutta l’attenzione per la qualità manifatturiera tipica della stilista, fashion designer responsabile di tutto il gruppo Nicole Spose e in particolare della collezione che porta il suo nome.

    Romanticismo e vintage

    La collezione è composta da 35 modelli, l’uno diverso dall’altro per volumi, silhouette e utilizzo dei tessuti, anche se si ritrovano sicuramente dei punti comuni nell’uso di inserti in pizzo, le decorazioni in cristalli e la seta lavorata finissimamente. Lo stile che sembra permeare un po’ tutta la collezione è quello vintage, una delicata e romantica femminilità riporta indietro di epoca in epoca in base ad alcune caratteristiche degli abiti: ne troviamo con gonne ampie e strutturate, a balze o lisce, per la sposa che vuole sentirsi principessa tradizionale ma non rinuncia nemmeno ad un tocco di moderno dato dai corpetti a cuore riccamente decorati. Di forma apparentemente classica i modelli di abiti da sposa con le tasche che troviamo in avorio, bianco e rosa cipria: hanno tutte le caratteristiche degli abiti da sposa tradizionali ma questo particolare delle tasche li rende in qualche modo diversi e più grintosi.

    Per quanto riguarda gli elementi decorativi, al posto dei fiori che abbiamo visto come macrotendenza in moltissime altre collezioni sposa 2014, la Rinaudo propone i fiocchi. Appuntati in vita a completamento di modelli tradizionali con gonna ampia, oppure per dare un tocco chic ad un modello grintoso con gonna a balze corta sul davanti. I fiocchi sono sia mini, molto chic, che maxi, e spesso sostituiscono le cinture in vita.

    Tra gli accessori da sposa più amati, non possiamo fare a meno di notare che la Rinaudo, sempre in un’ottica di attenzione alle tradizioni del passato, non rinuncia ai guanti per nessuna delle sue spose: che siano lunghi o corti, in seta o in pizzo decorato, la sposa deve avere i guanti e, magari, anche un coprispalle o una stola abbinata all’abito e lavorata preziosamente a mano, per proseguire una tendenza nata con la collezione del 2013.

    Tra i modelli più originali troviamo Rainbow, Rihanna e Rowan, realizzati con tessuti sovrapposti che creano un effetto vedo non vedo che gioca con il chiaro e lo scuro: il tradizionale abito da sposa bianco sembra così riempirsi di riflessi neri dall’allure, anche in questo caso, molto vintage.