Eliminare la pancia in poco tempo, consigli e dritte

da , il

    Le maglie ti stanno strette, sei obbligata sbottonare i pantaloni a fine pasto? Centro del corpo e delle emozioni, la pancia è una delle zone più sensibili del tuo corpo. Essendo una riserva di grasso, si gonfia e accumula i grassi. Segui i nostri consigli per avere un vitino da vespa, senza fare troppi sacrifici. Pancetta e rilassamento addominale sono in agguato dietro l’angolo non appena si rallenta un po’ con l’attività fisica, si mangia di più o peggio si ha un periodo di stress.

    Sgonfiare. La pancia protegge il sistema digerente e risente del minimo problema di digestione. Fermentazione, bevande frizzanti, aria inghiottita mangiando, stitichezza, ma anche stress o emozioni forti: la pancia diventa gonfia e dolorante.

    Mangia con calma. Mangiare in piedi e in luoghi affollati, un panino favorisce l’ingestione di aria e rallenta la digestione. Mangia in tutta calma, seduta a tavola per almeno 30 min, e mastica bene ogni boccone.

    Mangia in modo equilibrato. 25-30 gr di fibre al giorno (cereali integrali, frutta e verdura, legumi) sono indispensabili per un buon transito intestinale. Se ingeriti in quantità eccessive, invece, possono irritare l’intestino e favorire il gonfiore.

    Punta sulle verdure. Si digeriscono facilmente, drenano l’organismo e facilitano l’eliminazione. Vacci piano, però, con i farinacei (legumi secchi, patate), poco adatti a stomaci e intestini delicati.

    Mangia la carne. Carne, pesce e uova permettono di fare il pieno d’energia e proteine senza fermentare, né aumentare il volume nello stomaco.

    Preferisci gli alimenti cotti. Modificando la struttura dei prodotti alimentari, la cottura facilita la masticazione, la digestione e l’assimilazione.

    Sale con moderatamente. L’eccesso di sale favorisce la ritenzione idrica nello stomaco. Assaggia prima di salare e limita il consumo di prodotti industriali.

    Non spiluccare. Ogni volta che mangi qualcosa, anche in quantità minime, i succhi gastrici si mettono in moto e il sistema digerente riparte per un nuovo ciclo. Sì a uno spuntino, ma a orari fissi.

    Prenditi cura del tuo sistema digerente. Difficoltà a digerire? Fai una cura di probiotici (in farmacia). Stitichezza? Fai una cura di prugne e fichi la mattina, per qualche giorno.

    Respira. Una buona respirazione fatta con la pancia aiuta a eliminare le tossine dall’organismo. Stesa supina, metti una mano sulla pancia, inspira a pieni polmoni fino a gonfiare la pancia, la gabbia toracica e poi il diaframma, ed espira in senso inverso.

    Eliminare i cuscinetti. Quando si mangia troppo e male, il grasso si accumula attorno al girovita. Le soluzioni:

    Muoviti. Per eliminare il grasso attorno alla vita, devi attingere alle tue riserve. La soluzione? La pratica regolare 3 volte a settimana, per almeno 30 minuti di uno sport di resistenza (corsa, marcia veloce, nuoto, bicicletta, aerobica, fitness). Per gli spostamenti quotidiani, cammina!

    Limita gli zuccheri. Gli zuccheri rapidi (dolci, caramelle, bibite…) e i glucidi raffinati favoriscono picchi d’insulina nel sangue che causano un accumulo di grasso sul girovita. Opta piuttosto per i glucidi non trasformati (cereali, riso, pasta…integrali).

    Limita l’apporto energetico. Quando il tuo apporto calorico è più alto rispetto a quello che bruci, tendi inevitabilmente a ingrassare. Alcune di noi tendono a accumulare il grasso sulle natiche e sulle cosce, altre sulla pancia: dipende dalla morfologia e dall’eredità genetica.

    Usa le creme giuste. Alcune creme snellenti, ricche di principi attivi drenanti, sono elaborate appositamente per lottare contro le rotondità addominali. Applicale mattina e sera e, ogni tanto, fai un gommage delicato.

    Massaggiati, in senso orario, lentamente e facendo una leggera pressione. In seguito, pizzica la pelle, massaggiandola con gesti circolari.

    Tonificare Spesso facciamo una vita troppo sedentaria. Inoltre, tendiamo ad adottare posizioni sbagliate. Da seduti, ci rilassiamo e tendiamo a metterci storti. Le conseguenze sono il rilassamento addominale, la tendenza a mettere il bacino in avanti e il calo del tono muscolare. Ecco che la tua pancia diventa molle e prominente, e che inizi anche a soffrire di dolori dorsali.

    Stai diritta. La pancia è legata alla schiena, (scapole, clavicole, sterno) e al bacino. Cerca di stare dritta e contrai gli addominali in più spesso possibile.

    Pratica uno sport per affinare il giro-vita: ginnastica, sport da combattimento, danza, canoa.

    Fai gli addominali. Funziona davvero! Se farai 10 minuti di esercizi tutte le mattine, facendo sempre attenzione a tenere la pancia in dentro, avrai presto un ventre piatto e tonico.