Mangiare fuori casa: ecco le regole per non ingrassare

da , il

    Mangiare fuori casa: ecco le regole per non ingrassare

    Mangiare fuori casa spesso è un pericolo per la nostra linea. Non riusciamo e tener sotto controllo le calorie e siamo sempre soggette a tentazione, perdendo la speranza di iniziare qualsiasi dieta. Se il nostro stile di vita implica l’impossibilità di mangiare a casa, di prepararci i pasti e siamo stufe della insalatina mezza scondita che dopo un’ora ci crea una fame fuori dal mondo, prendete carta e penna e segnatevi queste regole. Il segreto sta nello scegliere alcuni alimenti corretti e evitarne altri. In questo modo potremo goderci le cene in compagnia, i ristoranti e gli aperitivi senza diventare cicciottelle e fuori forma.

    Aperitivo

    Evitare: cibi elaborati e salati come le noccioline, le olive, le tartine ricche di salse.

    Scegliere : alimenti poveri di grassi, ad esempio verdure crude condite con limone e olio, mozzarelline o formaggi light, cracker integrali.

    Pranzo

    Nella scelta del primo piatto, evitare: sughi elaborati, salsa a base di panna o burro perchè ricchi di grassi.

    Scegliere: un piatto a base di verdure, come il minestrone, oppure pasta condita con il pomodoro fresco. Potete anche prendere un piatto di solo verdura, che apporta poche calorie e ti aiuterà a raggiungere prima il livello di sazietà.

    Nella scelta del secondo piatto, evitare: la carne troppo grassa (come il maiale, il manzo) e gli alimenti fritti (patatine, crocchette di patate…).

    Scegliere: carni magre (pollo, tacchino, coniglio, vitello) e pesce bianco cotti alla griglia, al forno o al vapore; puoi anche optare per una frittata o un uovo sodo (ma non più di due volte alla settimana). Come contorno perfette sono le verdure, le insalate o le patate lesse.

    Spuntino

    Al bar, in pasticceria, quando siete fuori è sempre l’occasione per mangiare qualcosa di dolce. Per controllare le calorie, meglio bere un bitter (30 kcal), una spremuta d’arancia (70 kcal), un sorbetto al limone o all’arancia (40 kcal), oppure un succo di frutta fresco (40 kcal). Dimenticate biscottini e merendine, ogni tanto sono concessi, ma mangiati regolarmente sono distruttivi per la linea.

    Cena

    La pasta e la pizza sono uno dei piatti preferiti dagli italiani per la cena fuori casa. La pasta fa molto bene e non bisogna mai farla mancare nella propria dieta, la pizza va bene mangiata ogni tanto, ma eccedere non aiuta a perdere peso, anzi…

    Evitare: piatti ricchi di condimento (ad esempio, pasta con la panna, lasagna o pizza alla boscaiola);

    Scegliere: piatti leggeri come verdure alla griglia, insalate miste, filetti di pesce, minestre di verdure o carni magre. Non fatevio mancare la frutta fresca.

    Dopocena:

    Tipico dopocena sono cocktail a base di gin, rum o vodka. Buonissimi e sono irresistibili quando si è tra amici o a un appuntamento. Ricordate però che l’alcool è uno dei maggiori nemici della linea: non ha nessun valore nutritivo (ad eccezione del vino, in quantità contenute) e apporta molte calorie.

    Se proprio non riuscite a rinunciarci, optate tra le alternative più leggere: ad esempio, coca-cola light con rum (140 kcal), un bicchiere di spumante secco (80 kcal), succo di pomodoro con qualche goccia di vodka (130 kcal).