Papule orticarie: sintomi, cause, cure e rimedi

da , il

    Papule orticarie: sintomi, cause, cure e rimedi

    Papule orticarie: quali sono i sintomi, le cause, le cure e i rimedi per curarle? L’orticaria papulosa è una reazione allergica causata da punture di insetti, in particolare da pulci e zecche. Si tratta di una reazione di ipersensibilità che si manifesta con piccoli ponfi, che possono infettarsi in seguito a sfregamento. Ad esserne affetti sono soprattutto i bambini, ma possono esserne colpiti anche gli adulti e gli anziani (che hanno un sistema immunitario più debilitato). Quando, poi, l’orticaria persiste per più di sei settimane, allora si parla di forma cronica; questa può manifestarsi con costante prurito e bruciore. Ma, quali sono gli altri sintomi e i rimedi possibili?

    Sintomi

    L’orticaria papulosa si manifesta con pomfi di colore rossastro molto pruriginosi. Talvolta, queste paule sono piene di liquido e possono raggiungere fino a un centimetro di diametro. Compaiono più spesso sulle gambe e sulle altre aree scoperte, ma possono interessare tutto il corpo. Un altro sintomo importante è sicuramente il prurito, che induce il soggetto che sviluppa le papule a grattarsi; di conseguenza le papule si rompono ed è possibile anche che si infettino. Gli sfoghi persistono per alcuni giorni o alcune settimane e possono lasciare cicatrici evidenti.

    Cause

    Come anticipato, la causa principale dell’orticaria papulosa sono le punture di insetto. I maggiori responsabili sono gli insetti che vivono sui gatti e sui cani, come le pulci e gli acari. Non solo, l’orticaria papulosa può svilupparsi anche come reazione al semplice contatto con altri insetti, quali: ragni, pulci, zanzare, mosche e bruchi. Chi è ipersensibile a questi insetti, dunque, dovrebbe fare attenzione quando fa delle escursioni o quando frequenta luoghi che potrebbero ospitarli. E’ molto difficile, a volte, fare prevenzione in tal senso, ma è l’unico modo per evitare le reazioni di ipersensibilità.

    Cure e rimedi

    In primis, un cenno alla prevenzione. Oltre ad evitare i luoghi che possono ospitare gli insetti responsabili, potrebbero essere utili gli insetticidi spray da applicare sulle aree del corpo non coperte dai vestiti. La cura per l’orticaria papulosa, invece, può prevedere la somministrazione di farmaci particolari, quali gli steroidi topici e gli antistaminici sistemici. In casi particolari, poi, il medico può valutare anche la prescrizione di corticosteroidi sistemici. Nel caso di infezioni, invece, saranno necessari antibiotici specifici. Tra i rimedi naturali da applicare sulle papule, infine, l’aloe vera, che ha un’azione lenitiva, idratante naturale e rinfrescante.