NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Proprietà e benefici della birra

Proprietà e benefici della birra
da in Alimentazione, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Proprietà e benefici della birra

    Forse non lo sapete ancora, ma la birra è una bevanda con tante proprietà e benefici per la salute. Non sentitevi in colpa, dunque, se amate concedervene un bicchiere la sera a cena o durante gli aperitivi. La birra fa bene alla salute, viene considerata alla stregua di un integratore di sali minerali e addirittura può essere di aiuto al sistema cardiovascolare. Un consumo consapevole e moderato rende questa bevanda un vero e proprio alimento, dotato di diversi principi nutritivi.

    Non tutti sanno che la birra è una delle più antiche bevande alcoliche al mondo: veniva addirittura consumata dagli antichi egizi, soprattutto dai contadini. Gli ingredienti principali, al tempo, erano l’orzo e il farro, ma aveva un contenuto alcolico molto più alto di quello della bevanda odierna, ovvero di circa 10°.

    La birra è, come già abbiamo accennato, un ottimo alleato del cuore, soprattutto per l’ alta concentrazione di polifenoli, che hanno caratteristiche antiossidanti. Secondo uno studio proveniente dalla Grecia, infatti, la birra contribuirebbe a migliorare la circolazione del sangue e rendere le arterie più flessibili, grazie agli antiossidanti. Inoltre contiene vitamine del gruppo B, utilissime per proteggere dalle malattie cardiovascolari.

    La birra fa bene alle ossa, perché contiene sali minerali e silicio, che le rinforza e ne conferisce densità. Il luppolo e il malto, infatti, contengono entrambi alti livelli di silicio, e sono gli ingredienti principali della birra. Secondo diverse ricerche, consumare un bicchiere di birra al giorno stimolerebbe la produzione di nuovo tessuto osseo, facendo diminuire le probabilità di fratture e di osteoporosi. Bere birra con moderazione sarebbe, quindi, una buon modo per rinforzare il nostro scheletro.

    La birra fa bene in particolare alla salute delle donne, come ha rivelato uno studio che ha preso in esame un campione considerevole di donne: oltre sedicimila, di età compresa fra 50 e 70 anni. Quelle che bevevano birra in modo moderato, presentavano un rischio minore di ammalarsi di diabete di tipo due rispetto alle astemie.

    Una bevanda fermentata come la birra, dichiara il Dipartimento di Metabolismo dell’Università di Madrid, permette uno sviluppo robusto del sistema immunitario, con benefici per tutto l’organismo. Il consumo moderato, dunque, sarebbe in grado di ridurre l’incidenza di diverse malattie. Secondo lo studio spagnolo, inoltre, questo effetto è maggiormente riscontrabile sulle donne rispetto agli uomini. Il luppolo, infatti, è in grado di proteggere da diversi virus, soprattutto quelli che attaccano le vie respiratorie.

    Da un’altra ricerca spagnola, invece, apprendiamo che grazie al silicio contenuto, la birra può aiutare molto a prevenire l’Alzheimer. La teoria è stata confermata anche da uno studio finlandese, dell’Università di Tampere. Prima di alzare il gomito, però, è bene ricordare che l’eccessivo consumo di alcol può essere nocivo, per cui è sempre importante bere in modo responsabile.

    Secondo uno studio nato dalla collaborazione tra la Harvard Medical School di Boston e il policlinico Gemelli di Roma, pubblicato sul Clinical Journal of American Society of Nephrology, pare che il rischio di soffrire di calcoli renali si riduca del 41% nei soggetti che bevono birra in maniera moderata.

    Non che sia un sostituto della classica camomilla o delle tisane rilassanti, ma la birra può essere d’aiuto per combattere l’insonnia, grazie non solo all’alcol, ma soprattutto alle proprietà del luppolo.

    Secondo una ricerca dell’università di Montreal due bicchieri di birra sarebbero in grado di ridurre ansia e stress, soprattutto se sviluppati in campo lavorativo. Anche in questo caso è bene sottolineare, però, che non bisogna mai esagerare o utilizzare i risultati della ricerca per eccederne nell’uso: due bicchieri di birra sono il quantitativo stimato utile in situazioni di questo tipo, ma non sostituiscono né sono necessariamente migliori di altri possibili rimedi contro lo stress come la pratica dell’attività fisica, di discipline come lo yoga, o l’utilizzo di tisane rilassati, oppure la classica e sempre utile vacanza!

    Dopo aver letto queste importanti notizie, possiamo riconsiderare alcuni aspetti della birra: in primo luogo non è così nociva come viene spesso dipinta (ricordiamo anche che vanta un basso contenuto calorico, circa 100 calorie ogni 300 cc), e inoltre presenta degli aspetti positivi per la salute.

    Ovviamente, come in tutto, bisogna evitare di eccedere, ma possiamo dire a gran voce che una birretta tra amici, a fine giornata lavorativa, o durante l’aperitivo del weekend non fa male a nessuno, tranne ovviamente a donne in gravidanza o persone anziane o con problemi di salute.

    927

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI