Sonnolenza diurna: i rimedi per rimanere sempre svegli e lucidi

da , il

    Sonnolenza diurna: i rimedi per rimanere sempre svegli e lucidi

    Sonnolenza diurna, chi di noi non è stato sul punto di addormentarsi sotto la spinta di palpebre pesantissime nel bel mezzo di una riunione o nel momento cruciale in cui era necessaria tutta la concentrazione per terminare un lavoro? Generalmente gli episodi più frequenti di sonnolenza diurna si presentano subito dopo pranzo e sono quelli che si cerca di contrastare a suon di caffè. Coincidono nella maggior parte dei casi con la digestione, ma, spesso, questa stanchezza, questo desiderio di cedere ad un sonnellino, può manifestarsi già dal mattino. Molteplici le cause: insonnia, disturbi del sonno, stress, orari disordinati, cattiva alimentazione. Vediamo quali i rimedi per rimanere sempre lucidi e svegli.

    La sonnolenza diurna, stanchezza associata ad un calo di energie, affonda le sue radice in molteplici cause, alcune più importanti come quelle psicologiche, legate a livelli di alto stress altre, più comuni, come la cattiva qualità del sonno e una dieta disequilibrata. Le stesse variazioni di livelli ormonali o sbalzi nel metabolismo possono accentuare il disturbo, cosi come i passaggi di stagioni, i cambi climatici.

    Il ritmo sonno veglia è sicuramente fondamentale: per riposare bene bisogna innanzitutto rispettare degli orari, andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora può aiutare a vincere la sonnolenza durante il giorno. Importante è anche stabilire le condizioni ottimali per un buon riposo, preferendo pasti leggeri, eliminando alcolici e sostanze con cola e caffeina.

    L’alimentazione corretta, in generale, ha un ruolo importantissimo nella cura della sonnolenza diurna.

    Non saltare mai la prima colazione: fare una colazione equilibrata significa assicurare le riserve energetiche necessarie al nostro organismo per tutta la giornata. Iniziamo la nostra giornata con una buona dose di carboidrati, zuccheri complessi, che rilasciano energia più lentamente, suddividendola cosi nel corso delle ore e nei momenti di maggior bisogno. Nel resto della giornata prediligiamo cibi energetici, che non appesantiscano il metabolismo e non incidano sulla sensazione di stanchezza e sonnolenza. Bene frutta e verdura, ma anche cereali e frutta secca. Propoli, ginseng, acido folico e magnesio possono aiutarci significativamente a superare la sensazione di stanchezza e mancanza di energia: agiscono come tonici, stimolanti, migliorando sensibilmente il tono dell’umore e producendo una sensazione di benessere prolungato.