Forfora nei capelli, non sprecare soldi in shampoo: te ne liberi per sempre con €0,40 centesimi

La forfora nei capelli, è un vero problema per chiunque. Si tratta di una patologia del cuoio capelluto, non grave, ma che causa parecchio disagio.

Forfora prima e dopo
Forfora prima e dopo – Donnananopress.it

Questo, è il risultato della desquamazione della pelle, che causa la formazione di scaglie bianche, sia sui capelli degli uomini, che su quelli delle donne. Chiunque, ha sperimentato vari rimedi che poi alla fine si sono rivelati praticamente inutili, spendendo chissà quali cifre.

Eppure, in pochi sanno, che ci sono tante soluzioni naturali che consentono di liberarsi della forfora nei capelli. Probabilmente nessuno ha mai provato ad utilizzare alcuni prodotti naturali, che addirittura abbiamo in casa e che si rivelano miracolosi.

Le cause della forfora nei capelli

Solitamente, chi ha la forfora, ce l’ha perché è predisposto. Sono più gli uomini, che le donne a soffrirne. La causa principale sono gli ormoni. La forfora, si manifesta in un periodo che va da aprile a ottobre. Può essere causata da alimentazione errata, ereditarietà, stress, dermatiti cutanee o addirittura, per quanto possa sembrare strano, anche dai lavaggi troppo frequenti.

forfora nei capelli-Donna.nanopress.it

In genere, la problematica può essere scaturita anche da uno shampoo sbagliato, da una maschera o un prodotto troppo aggressivo, che appunto aggredisce il capello e la cute, facendoli diventare secchi. Tra i vari rimedi, ce n’è uno che è praticamente a costo zero, basta spendere soltanto €0,40 centesimi, per risolvere una volta per sconfiggere una volta per tutte la patologia.

Il prodotto miracoloso che tutti abbiamo in casa

Questo prodotto miracoloso, è il bicarbonato di sodio che torna utile non soltanto per la pulizia e l’igiene della casa, ma anche per scongiurare gli effetti negativi della forfora ed eliminare le disgustose scagliette bianche su capelli e spalle.

forfora nei capelli-Donna.nanopress.it

Per utilizzare il bicarbonato come rimedio alla forfora, intanto si bagnano i capelli. Poi si aggiunge al bicarbonato, un po’ di succo di limone. Ne basta soltanto uno e un cucchiaio di bicarbonato per dei capelli di media lunghezza. Quindi si gira il composto, che andrà a formare una schiumetta e si versa direttamente sui capelli.

Si massaggia sul cuoio capelluto per circa un quarto d’ora. Il bicarbonato di sodio combatte i funghi che causano la forfora. Basta qualche applicazione per riavere indietro una cute sana, che non produrrà più la forfora e dei capelli finalmente belli da vedere. Il risultato diventa ancora più intenso ed evidente, con l’utilizzo del limone che altera il ph.

Bisogna soltanto ricordarsi di non sfregare eccessivamente la soluzione, per non bruciare la cute e causare ulteriori fastidi e bruciori.

Altri ingredienti utili contro la forfora nei capelli

Si può usare anche del rosmarino, a secco, quindi senza dover bagnare necessariamente i capelli. Si prende una manciata di rosmarino, si aggiunge un po’ di sale. Insieme, si sfregano sul cuoio capelluto 1 o 2 volte la settimana. I risultati arriveranno dopo un paio di applicazioni.

forfora nei capelli-Donna.nanopress.it

In alternativa, si può usare anche l’aspirina, che ha proprietà antifungine e antimicrobiche. Stimola l’ossigenazione cellulare grazie al suo principio attivo ovvero l’acido salicilico che agisce sia contro i capelli secchi, che contro la forfora.

Basta prendere le pastiglie, ridurle in polvere, mischiarle con dell’aceto o con uno shampoo qualsiasi. La maschera, alla fine, potrà essere applicata sul cuoio capelluto e sui capelli asciutti per 30 minuti. Si consiglia di massaggiare bene e di risciacquare attentamente i capelli, dosando l’aspirina in base alla lunghezza della chioma.

Per esempio, per capelli lunghi bastano due pastiglie, per capelli corti anche soltanto una o addirittura meno di una.

Consigli per l’acquisto e l’uso di prodotti specifici

Prima di acquistare prodotti per combattere la forfora, è consigliato fare attenzione al tipo di prodotto e alla tipologia del capello e di pelle. La tipologia di pelle grassa o secca fa la differenza. Nel caso della pelle secca, la forfora sarà secca e potrà essere rimossa con prodotti indicati che idratano il cuoio capelluto e che quindi riducono la sensazione di prurito e la secchezza.

forfora nei capelli-Donna.nanopress.it

In caso di pelle grassa invece la forfora sarà gialla e oleosa, in questo caso le squame non cadono, rimangono intrappolate tra i capelli, andando ad ostacolare l’ossigenazione della pelle. In entrambi i casi, ci sono dei trattamenti consigliati e indicati, che vanno effettuati per settimane e mesi.

Se il problema persiste o addirittura diventa ancora più grave, si consiglia di contattare un esperto in materia che andrà a cercare la soluzione ideale.