Pennelli trucco, hanno più batteri del wc: bastano 80 centesimi per farli fuori

Non esiste beauty case senza i pennelli trucco. Vediamo come pulirli in modo economico ed efficace. 

Make up
Pulizia dei pennelli – donna.nanopress.it

Spesso si sottovaluta l’importanza della pulizia dei pennelli per il trucco.

Pennelli trucco, ecco perché é importante prendersene cura dopo l’utilizzo

I pennelli trucco, come tutto ciò che va a stretto contatto con la pelle, andrebbero lavati periodicamente. Eppure, sembra che non lo faccia quasi nessuno. Tranne chi con i trucchi e con i pennelli ci lavora. Le donne spesso ritengono questo passaggio superfluo cullandosi del fatto che si tratta di pennelli per uso personale e si pensa siano sempre puliti. Non è così però.

pennelli
pennelli – donna.nanopress.it

In realtà, pulire i pennelli trucco è fondamentale perché andando a contatto con la pelle, favoriscono la formazione dei punti neri e dei brufoli ma non solo. I pennelli sporchi diffondono batteri su tutto il viso perché tra le setole rimangono residui di  make-up, sporco e sebo della pelle che sono la principale causa di irritazioni ed imperfezioni.

Per chi non lo sapesse, i pennelli vanno lavati almeno una volta ogni sette giorni. In particolare, quelli che si usano per il blush, per le terre o per il fondotinta si dovrebbero lavare necessariamente una volta a settimana. Mentre i pennelli per l’ombretto vanno puliti e disinfettati subito dopo l’utilizzo, anche se dovessero essere usati due o tre volte al giorno, perché vanno a contatto con gli occhi.

Il risultato dei test condotti sui pennelli trucco è disarmante

A conferma di ciò, intervengono i risultati di test recentemente condotti su pennelli trucco usati e non lavati correttamente. Ciò che ne è venuto fuori è stato terrificante: al microscopio si evidenzia la presenza di batteri aerobici, funghi e muffe in quantità elevate addirittura superiori ai batteri presenti sulla seduta di un wc.

pennelli
pennelli – donna.nanopress.it

In particolare, il pennello per gli ombretti secondo i test, trattiene 600 tipi di funghi e 60 tipi di muffe. Il risultato è preoccupante perché è proprio questo pennello che va a contatto con gli occhi e che può causare infiammazioni della rima oculare, congiuntivite della quale oltretutto molte donne soffrono, oppure gonfiore alla palpebra.

Pennelli, gloss e mascara, ecco cosa si nasconde tra le setole

Si passa poi al pennello per il fard o blush che occupa il secondo posto. Qui si potrebbero trovare funghi e batteri: ci sono 500 tipi di funghi e 100 tipi di batteri in un solo pennello usato più volte e non lavato. Il pennello per il fard può causare eruzioni cutanee e perdita del collagene. Quest’ultimo conduce all’invecchiamento precoce della pelle​.

Si passa a questo punto al lucidalabbra che spesso viene prestato ad amiche e sorelle. Non c’è niente di più sbagliato, questa è un’abitudine da eliminare perché il lip gloss è carico di batteri. Su alcuni campioni di lip gloss esaminati sono state trovate infatti ben 400 colonie di batteri e 50 colonie di muffe che passano facilmente da una bocca all’altra.

Poi c’è lo scovolino del mascara, che qualunque donna utilizza. E’ bene sapere che le setole dello scovolino del mascara nascondono 60 colonie di batteri e 3 di muffe. Infine, c’è la spugnetta Beauty Blender che accoglie 35 colonie di batteri e la bellezza di 85 colonie di muffe che causano acne ed infezioni delle pelle.

Come pulire i pennelli senza rovinarli

Passiamo alla cura dei pennelli trucco. La domanda che tutti si pongono è: come vanno puliti per esser certi che siano realmente igienizzati e che non si rovinino? Il procedimento è uguale per tutte le tipologie di pennello.

pennelli
pennelli – donna.nanopress.it

Come prima cosa, bisogna inzuppare il pennello di acqua, poi si versa sopra il sapone. Si può utilizzare un sapone per le mani o semplicemente uno shampoo, anche quelli da 0,80 centesimi. Poi, si massaggiano bene le setole con le dita contro il palmo della mano per facilitare la fuoriuscita dello sporco.

Il pennello sarà mediamente pulito quando la schiuma cambierà colore e mostrerà  lo sporco e l’eccesso di trucco intrappolato. Soltanto a quel punto, il pennello potrà essere sciacquato con l’acqua calda e poi strizzato in modo tale da rimuovere tutta l’acqua in eccesso.

Prima di utilizzarlo nuovamente, è bene farlo asciugare completamente​. Per quanto riguarda il processo dell’asciugatura è consigliato fare asciugare all’aria e non con l’utilizzo del phon o di caloriferi perché le setole possono essere compromesse.