Asciugatrice o lavasciuga? Una delle due aumenta i costi in bolletta

L’inverno è arrivato un po’ dappertutto, le basse temperature attanagliano ormai qualsiasi regione italiana, di conseguenza chi ha l’asciugatrice o la lavasciuga ha già iniziato ad usarle per dire addio allo stendibiancheria in casa e al bucato steso in qualunque stanza, che è causa di umidità e puzza.

Asciugatrice o lavasciuga
Asciugatrice o lavasciuga-Donna.nanopress.it

Per evitare di dover dedicare molto tempo al bucato, tra prepararlo al lavaggio in lavatrice, stenderlo per asciugarlo, raccoglierlo, piegarlo e poi stirarlo, chiunque ha ceduto all’acquisto di elettrodomestici come l’asciugatrice e la lavasciuga.

Questi consentono di fare tutto in un’unica soluzione risparmiando tanto tempo e avendo i capi sempre morbidi e profumati. Purtroppo però in questo periodo tutti si chiedono se sia veramente il caso di attivarli o se sia meglio rinunciare dato che i costi dell’energia elettrica sono raddoppiati o addirittura triplicati.

Lavasciuga o asciugatrice, si raccomanda sempre l’uso consapevole

In realtà bisogna sapere che non è necessario rinunciare alla lavasciuga o all’asciugatrice, basta semplicemente acquistare l’elettrodomestico migliore, della giusta classe energetica per usufruirne sempre, senza spendere cifre da capogiro né prima, né dopo. Chi vuole un elettrodomestico completo può scegliere la lavasciuga che è a carica frontale, sembra una lavatrice, ma ha tanti programmi sia di lavaggio, che di asciugatura.

Il funzionamento della lavasciuga

La lavasciuga rispetta tutti i tessuti e soddisfa le esigenze di chiunque. Il funzionamento è semplicissimo, si può selezionare la lavatrice oppure l’asciugatrice in base a quello che serve.

Se si hanno dei panni sporchi si può riempire il cestello a pieno carico e poi avviare il lavaggio. Al termine si può semplicemente selezionare il ciclo di asciugatura e far partire la lavasciuga con questa funzione.

Le migliori riescono a contenere fino a 10 kg di bucato bagnato e fino a 6 di bucato da asciugare. Quelle che hanno tecnologia inverter sono silenziose ed efficienti al 100%, inoltre evitano gli sprechi di acqua.

lavasciuga-Donna.nanopress.it

Le prestazioni dell’elettrodomestico sono al top, i tempi di asciugatura sono record, si riducono i consumi del 65%, peraltro tutte le nuove lavasciuga si possono controllare anche da remoto, il che è una vera e propria comodità soprattutto per chi lavora fuori casa e ha bisogno di controllare gli elettrodomestici a distanza.

Asciugatrice, cosa c’è da sapere su questo elettrodomestico

Invece l’asciugatrice sembra una lavatrice, ma serve soltanto ad asciugare i panni. Dopo aver caricato il cestello con i panni bagnati, bisogna scegliere il programma adatto ai capi e ai tessuti e poi far partire l’elettrodomestico, aspettando che il bucato sia asciutto e profumato.

lavasciuga-Donna.nanopress.it

Servono più o meno un paio di ore. Al termine dell’asciugatura il bucato può essere conservato nell’armadio perché in genere non è neanche stropicciato.

Vantaggi e svantaggi

Adesso passiamo ai vantaggi e agli svantaggi degli elettrodomestici in questione. L’asciugatrice contiene più bucato della lavasciuga, ma ha bisogno di molto spazio.

La lavasciuga occupa pochissimo spazio, basta considerare il fatto che sono due elettrodomestici in uno, il che è molto interessante e conveniente per coloro che non hanno molto spazio in casa.

lavasciuga-Donna.nanopress.it

Purtroppo però consuma di più e tra l’altro la capacità del carico dei capi da asciugare è inferiore rispetto a quella dell’asciugatrice. In questo caso non solo consuma di più perché appartiene ad una classe energetica bassa, ma potrebbe anche essere necessari più cicli per asciugare tutto bene.

In poche parole non è possibile dare una risposta chiara e certa a chi si chiede cosa conviene acquistare se la lavasciuga o l’asciugatrice. La risposta cambia perché dipende dalle esigenze che ognuno di noi ha. Se per esempio non si ha molto spazio, si è costretti ad acquistare la lavasciuga, essendo consapevoli di spendere molto di più in bolletta.

Se la propria famiglia è numerosa, non si ha alternativa, che sia abbia spazio o meno, è certamente meglio acquistare un’asciugatrice molto più efficiente, in grado di asciugare tutti i capi in una sola volta.

Altrimenti bisogna avviare anche più volte la lavasciuga per far asciugare tutto quanto nei tempi giusti. Tutto dipende quindi dalle esigenze personali, dalle circostanze e dall’eventuale budget prefissato.

La lavasciuga, essendo che raccoglie la funzione di due elettrodomestici, costa molto di più, circa il doppio. Per cui se non si ha la voglia o la possibilità di spendere tra 500 e 1000 euro, la risposta appare chiara ed evidente.